Seguici su

Cronaca Live

Ucraina: partono dal Piemonte i bus con gli aiuti umanitari, poi torneranno con a bordo i profughi

Si è attivata la rete solidale in Piemonte per portare gli aiuti in Ucraina. I bus torneranno in Italia con a bordo i profughi della guerra

Pubblicato

il

Bandiere ucraina a Roma
Ucraina, partono dal Piemonte gli aiuti umanitari

Portano aiuti umanitari in Ucraina, tornando in Italia con i profughi in fuga dalla guerra. È una rete inarrestabile di solidarietà quella costruita in pochi giorni nel Cuneese dall’associazione Sapori Reclusi in collaborazione con Banco Azzoaglio e Bus Company. Il primo mezzo è partito ieri, ma altri sono previsti nei prossimi giorni.

«Sono moltissime le persone che stanno aspettando di raggiungere i loro parenti in Italia. Per loro sono stati messi a disposizione, al momento, tre autobus che partiranno nei prossimi giorni. All’andata porteranno il materiale e al ritorno consentiranno a molte persone di rientrare al sicuro in Italia», spiega Sapori Reclusi.

«Siamo felici che i nostri collaboratori sposino queste importanti cause, ringraziamo tutta la rete di aiuti e le migliaia di persone che hanno bussato alla porta delle nostre filiali per donare beni di prima necessità e farmaci», aggiunge il direttore generale di Banco Azzoaglio, Carlo Ramondetti.

Per contribuire a far crescere questa rete di solidarietà è possibile effettuare una donazione al conto corrente dedicato intestato a Sapori Reclusi Associazione culturale – FREE UKRAINE; Iban: IT75L0617046320000001622058.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità