Seguici su

Storie

Un aiuto concreto a chi soffre e ha bisogno di noi

Le chiese di Scientology in videoconferenza per la fratellanza con chi soffre. Fedi diverse e gruppi di volontariato riuniti online: Armonia interreligiosa e aiuti alla Croazia

Pubblicato

il

Aiuti alla Croazia per il terremoto

Torino – anche una rappresentanza torinese ha preso parte al toccante momento di confronto e dialogo organizzato lo scorso sabato pomeriggio dalle Chiese di Scientology italiane per celebrare la settimana mondiale dell’armonia interreligiosa.

Valori irrinunciabili

Ai fedeli di Scientology delle chiese di Brescia, Cagliari, Milano, Roma, Padova, Pordenone e Torino, si sono uniti rappresentanti della comunità Sikh, della Soka Gakkai, dell’Universal Peace Federation, dell’Islam e del cattolicesimo, tutti concordi sul fatto che le diversità innate in ogni essere umano, che si manifestano nei modi di pensare, di credere e di vivere più disparati, siano valori irrinunciabili, motivo di unione e vicendevole arricchimento intellettuale e spirituale.

La drammatica situazione dei croati

Parte dell’incontro è stata dedicata alla drammatica situazione che stanno vivendo decine di migliaia di croati che, in pieno inverno, sono rimasti senza tetto, senza corrente e alcuni anche senza acqua a causa del devastante terremoto del 29 dicembre scorso. Una delle testimonianze è stata quella dei Ministri Volontari, un gruppo umanitario internazionale di aiuto e soccorso avviato dal fondatore di Scientology L. Ron Hubbard che interviene costantemente in situazioni di calamità.

Hanno bisogno di molto

«I nostri vicini hanno bisogno di molte cose in questo momento», ha detto Ettore Botter, padovano, ministro volontario di Scientology dal 2001, rientrato dopo due settimane nella zona maggiormente colpita dal sisma. «In particolare servono vestiti adatti all’inverno, indumenti intimi, stufette, prolunghe per portare la corrente ai rifugi di fortuna ed elettrodomestici».

La raccolta di aiuti

La raccolta degli aiuti è cominciata da settimane grazie al gruppo di protezione civile della comunità di Scientology, PRO.CIVI.CO.S.  formato anch’esso da Ministri Volontari. A fine febbraio torneranno in Croazia per portare un nuovo carico alle famiglie con maggiori difficoltà mentre le attività di soccorso continueranno anche nelle settimane successive. Il riferimento per chi voglia inviare aiuti da Torino è Giuseppe Tesio: 347 345 41 72. Per donare: PRO.CIVI.CO.S. via Villar, 2 – 10147 Torino (Banco Posta IBAN IT54 O076 0101 0000 0003 5849900 CAUSALE: DONAZIONE EMERGENZA TERREMOTO IN CROAZIA).

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità