Seguici su

Quartieri

Piazza Arbarello e corso Siccardi diventano tutti nuovi

Approvato il piano di riqualificazione ambientale del viale alberato di corso Siccardi e di piazza Arbarello: ecco come diventeranno

Pubblicato

il

Piazza Arbarello a Torino
Piazza Arbarello e corso Siccardi diventeranno tutti nuovi

Il viale alberato di corso Siccardi e piazza Arbarello diventeranno tutti nuovi. Infatti, il Comune di Torino fa sapere che la riqualificazione ambientale fa un passo decisivo verso la sua realizzazione. La Giunta comunale ha approvato il progetto esecutivo, su proposta dell’assessora Maria Lapietra. Si completa così l’iter progettuale dopo l’autorizzazione all’intervento espressa lo scorso 11 gennaio dalla Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città Metropolitana di Torino.

Si riprende dopo il vincolo

Il completamento della progettazione esecutiva era stato vincolato, dopo il ritrovamento di alcuni reperti durante uno scavo nel luglio del 2019, ai risultati di indagini archeologiche preventive condotte nel mese di novembre dello scorso anno. Per realizzare l’opera – che si propone di migliorare la vivibilità, l’accessibilità e la qualità dello spazio pubblico nel centro cittadino – hanno lavorato insieme Città di Torino, Compagnia di San Paolo e Reale Foundation.

Come diventeranno piazza Arbarello e il viale alberato di corso Siccardi

Nella piazza, liberata dalla sosta delle auto nella sua parte centrale e leggermente rialzata, sotto otto nuovi alberi troverà posto un’area pedonale attrezzata con panchine, un adeguato arredo urbano e una nuova illuminazione. In questo modo la passeggiata e la percorrenza ciclabile nel viale alberato, che parte da corso Matteotti, potrà̀ proseguire oltre via Barbaroux, dove in prosecuzione del doppio filare troveranno dimora 6 nuove piante.

Il viale come porta d’accesso

Il viale diverrà così la porta d’accesso ciclo-pedonale di entrata al centro storico, in zona ovest, completando il percorso in parte già realizzato sull’asse di corso Galileo Ferraris, che negli ultimi anni è stato oggetto di un importante intervento di riqualificazione superficiale del viale alberato, a seguito della realizzazione di un parcheggio interrato, nel tratto compreso tra corso Giacomo Matteotti e via Cernaia, dove il percorso ciclo-pedonale è oggi interrotto.

Ci saranno anche i dehors

Sul fronte nord di Piazza Arbarello una porzione dell’area pedonale sarà riservata all’installazione di dehors da parte degli esercizi pubblici presenti, creando così spazi di aggregazione che avranno anche una funzione di presidio del territorio nelle diverse ore della giornata.

Effetti positivi sulla qualità urbana

«La riqualificazione, che avuto il decisivo contributo di Compagnia di San Paolo e Reale Foundation – sottolinea l’assessora Maria Lapietra – determinerà effetti positivi sulla qualità urbana, degli spazi aperti e contribuirà a eliminare situazioni di disordine sulla viabilità, concorrendo a elevare il livello della qualità ambientale».

Le due prestigiose fondazioni finanziarie – che nella zona hanno operato importanti investimenti immobiliari realizzando, nell’edificio che ospitava la facoltà di Economia e Commercio, la nuova sede del Real Collegio Carlo Alberto e, dove c’era l’ex palazzina Iren, quella del gruppo assicurativo – garantiscono la completa copertura finanziaria dell’intervento che partirà nel prossimo autunno per un totale di 1.150.503,83 euro.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *