Seguici su

Featured

Pubblicità «tabù»: quanto influisce la Chiesa su questo tipo di restrizioni?

La presenza della Chiesa nel territorio nazionale influisce sul marketing pubblicitario?

Pubblicato

il

TORINO – Durante l’evento promosso e organizzato da MARKETERs presso l’Università degli Studi di Torino (facoltà di economia), si è parlato di pubblicità tabù: perché bloccare spot pubblicitari che mettono in evidenza coppette mestruali e giochi erotici? La presenza della Chiesa sul territorio nazionale influisce con determinate scelte? Considerando che in altri paesi europei non esistono restrizioni di questo genere nel campo della comunicazione? Risponde Davide Dalle Crode, amministratore di IntimaLuna.

Davide Dalle Crode, durante l’evento
Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità