Seguici su

Eventi

La pandemia non ferma la scienza: la divulgazione scientifica riparte da GiovedìScienza online

La scienza non si ferma, così come la divulgazione che, nonostante la pandemia, riparto da GiovedìScienza. Tutti gli appuntamenti online da non perdere

Pubblicato

il

GiovedìScienza è online

Il Covid-19 ha cambiato molte cose ma non ha fermato la scienza e la sete di sapere. GiovedìScienza, format di divulgazione scientifica storico e blasonato, nato a Torino 35 anni fa da un’idea di Piero Angela e Tullio Regge, si reinventa, diventa sempre più nazionale.

Ora la scienza è online

Approdando online con un nuovo format interattivo fruibile da tutti, GiovedìScienza porta sui tablet, i pc e gli smartphone di tutta Italia i temi scientifici di più grande attualità. L’obiettivo è quello di sempre: continuare a fornire risposte semplici e concrete per rendere accessibili a tutti gli argomenti scientifici più complessi.

Grandi ospiti

Sul palco virtuale di GiovedìScienza grandi nomi si incontrano e confrontano su tematiche al centro del dibattito scientifico e pubblico: dai virologi Antonella Viola e Giovanni Di Perri, che parleranno di comunicazione del rischio, Covid19 e sistema immunitario, allo storico Alessandro Barbero; dalla musica che diventa scienza con gli Eugenio in Via di Gioia alle meraviglie del cosmo raccontate da Adrian Fartade e Luca Perri, divulgatori scientifici e star dei social. E poi ancora la riscoperta del senso dell’olfatto, la lingua e il linguaggio nella società digitale e spettacolari divagazioni astronomiche tanto altro.

I premi Nobel di GiovedìScienza

Dal 1987 a oggi GiovedìScienza ha ospitato Premi Nobel e divulgatori, giovani ricercatori e professori universitari. Tullio Regge, Piero Angela, Amalia Ercoli Finzi, Margherita Hack, Piergiorgio Odifreddi, Franco Malerba, Renato Dulbecco, Ilya Prigogine, solo per citarne alcuni. Dopo 35 anni GiovedìScienza è ancora un evento di grande successo, che ha saputo crescere e cambiare con il proprio pubblico, sempre guardando al futuro.

Incontri interattivi

Da quest’anno, grazie alla collaborazione con Taxi1729, un gruppo di giovani ed esperti divulgatori che hanno unito l’esperienza in campo divulgativo maturata negli anni con le opportunità offerte dal web, gli incontri online saranno completamente interattivi. Il pubblico potrà interagire con i relatori tramite messaggi, richieste di approfondimento e domande. Non solo, durante gli incontri gli spettatori saranno coinvolti in sondaggi ed esperimenti partecipando attivamente alla conferenza.

Il calendario di GiovedìScienza

Il calendario 2021 di GiovedìScienza propone 7 conferenze + 2 appuntamenti dedicati alle scuole:

Giovedì 21 gennaio ore 17:45 – IL RISCHIO DI ANNUNCIARE UN RISCHIO – La comunicazione tra cambiamento climatico e pandemia. Con Giancarlo Sturloni, giornalista e saggista e Antonella Viola, dipartimento di Scienze Biomediche Università di Padova.

Giovedì 28 gennaio ore 17:45 – LA BATTAGLIA DEGLI ESERCITI INVISIBILI- Il sistema immunitario contro virus e batteri. Con Giovanni Di Perri, dipartimento Clinico di Malattie Infettive Università di Torino, Roberta Villa, medico e giornalista scientifica e Valeria Cagno, ricercatrice Università di Ginevra.

Giovedì 4 febbraio ore 17:45 – QUANDO LA PAROLA CONTA PIÙ DEI FATTI – Lingua, linguaggio, società digitale. Con Andrea Moro, Scuola Universitaria Superiore IUSS di Pavia con Vera Gheno, sociolinguista specializzata in comunicazione digitale.

Giovedì 11 febbraio ore 17:45 – OLFATTO, LA RISCOPERTA DEL SENSO DIMENTICATO – Fondamentale nel mondo animale, rimosso dagli umani, costoso al ristorante. Con Anna D’Errico, neuroscienziata e divulgatrice scientifica.

Giovedì 25 febbraio ore 17:45 – CHI HA PAURA DEL BUIO? – Divagazioni astronomiche spettacolari. Con Filippo Bonaventura, Lorenzo Colombo e Matteo Miluzio, astrofisici e divulgatori.

Giovedì 4 marzo ore 17:45 – OGNI EPOCA HA LE SUE STREGHE: ANCHE LA NOSTRA – Ragione e pensiero magico. Con Alessandro Barbero, storico e scrittore, dipartimento di Studi Umanistici, Università degli Studi del Piemonte Orientale e Marco Ciardi, dipartimento di Storia Culture Civiltà Università di Bologna.

GIOVEDÌSCIENZA PER LA SCUOLA

Giovedì 18 febbraio ore 10 – UNA NOTA DI SCIENZA – La crisi climatica raccontata (anche) in musica. Con Elisa Palazzi ricercatrice Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima ISAC CNR e Andrea Vico, scrittore e divulgatore. Con la partecipazione straordinaria degli Eugenio in Via di Gioia.

Giovedì 11 marzo ore 10 – C’È SPAZIO PER TUTTI – Uomini su Marte, sonde su esopianeti. Con Adrian Fartade, storico della scienza e divulgatore e Luca Perri, astronomo e divulgatore, Istituto Nazionale di Astrofisica INAF.

Per maggiori info e per partecipare: www.giovediscienza.it.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità