Seguici su

Curiosità

Il locale di Torino che serve un cocktail «allucinogeno». Ne ha parlato anche la BBC

Il locale dove servono un cocktail che ridà la gioia di vivere e il desiderio di ballare. La sua formula è segretissima

Pubblicato

il

TORINO – E’ diventato talmente famoso che ne ha parlato persino la BBC in questo articolo e lo ha fatto inserendo un titolo piuttosto eloquente: la misteriosa bevanda allucinogena d’Italia. Stiamo parlando di un locale torinese che serve un cocktail alquanto particolare considerando che, a detta di molte persone, possiederebbe un potere allucinogeno. Viene servito in un luogo che conoscono ben poche persone: si trova in una strada relativamente nascosta ed è privo di insegne. Ma è tutto vero ciò che si dice in giro?

Dal giorno alla notte

Secondo quanto riportato dalla BBC, durante le ore diurne il locale sarebbe chiuso grazie a due saracinesche in ferro. Durante tale orario, quindi, sarebbe impossibile riconoscerlo, considerando che non ci sono neppure insegne. Quello che potete vedere nella foto è uno screenshot di Google Maps. Come si può notare, il luogo in cui si trova sembra evidenziare un naturale stato di abbandono. Ma come le tenebre prendono possesso durante ore serali, il luogo si trasforma e, come per magia, si accendono due lanterne. Poco dopo, le saracinesche si alzano e si evidenzia la presenza di un pub: è il Les Arcades.

La donna, una proprietaria

La proprietaria del locale risulta essere una donna di nome Elena di Lorenzo. E’ stata lei a creare una bevanda che ha letteralmente spopolato, facendo il giro del mondo. Si chiama Tamango.

Un potente guerriero

Per chi non lo sapesse, il nome Tamango è stato ideato da uno scrittore francese di nome Prosper Mérimée, autore che ha pubblicato un libro dall’omonimo nome nel lontano 1829. Tamango non era un uomo qualunque ma un potente guerriero che, dopo aver vissuto anni in schiavitù, ha avuto il coraggio di ribellarsi.

Colori e aromi dal Tamango

Il cocktail ha un meraviglioso colore con sfumature amaranto, tonalità resa possibile da una varietà di ibisco. Tale ingrediente, conosciuto con il nome di rossella, sembra produrre nel corpo umano un irrefrenabile desiderio di ballare unito a tanta gioia ed euforia. La miscela originale, tuttavia, è segretissima. Si sa solo che sono state aggiunte piante africane in grado di tirare su il morale. Viene usata, infatti, sia nelle persone vittime di lutti sia durante alcune cerimonie. Per ottenere gli effetti desiderati del Tamango, però, bisogna seguire alcuni piccoli accorgimenti: la prima metà del bicchiere deve essere bevuta tutta di colpo e l’altar metà a piccoli sorsi.

I racconti

Sul sito della BBC si trovano alcuni racconti di studenti universitari che hanno visitato il locale durante le ore serali. «Il ventitreenne Andrea Lavalle ha ricordato di aver passato due ore a correre nel parco dietro a un cane dopo averne bevuto più di uno – si legge sul sito della BBC. E Tullia Pertusio ha detto che l’ultima volta che aveva bevuto un Tamango saltò fuori da un’auto in movimento alla ricerca di una fontana, si addormentò sotto il suo getto d’acqua e più tardi fuggì da un ospedale in una sedia a rotelle.

Una bevanda stupefacente?

Nonostante molti asseriscano che si tratti di una bevanda stupefacente, la proprietaria del locale assicura che non si tratta assolutamente di un allucinogeno. Tuttavia, se l’idea di provare il cocktail vi piace, potete recarvi una era di queste in Via Fratelli Calandra, 10. Oppure, potete visitare la pagina Facebook del locale.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending