Seguici su

Covid 19

Piemonte in Zona Gialla: gli spostamenti, cosa si può fare e cosa no

Spostamenti Piemonte in Zona Gialla e a Natale, ecco cosa cambia dal 13 dicembre e cosa si può fare e cosa no

Pubblicato

il

Piemonte zona gialla

Il Piemonte diventerà zona gialla da domenica 13 dicembre, salvo stravolgimenti dovuti ai contagi. Ma, cosa cambia per quanto riguarda gli spostamenti in zona gialla e a Natale? Vediamolo insieme.

Piemonte zona gialla

Come annunciato dal presidente della Regione, Alberto Cirio, durante la presentazione di Green Pea a Torino, da domenica 13 dicembre il Piemonte dovrebbe divenire zona gialla. Questo significa che, da zona arancione a gialla, dovremo godere di alcuni vantaggi, in particolare per quanto riguarda gli spostamenti.

Gli spostamenti in Piemonte sino a sabato 12 dicembre

Tenendo presente che ci sono delle eccezioni nei giorni di Natale, Santo Stefano e Capodanno (come voluto dal Dpcm del 4 dicembre) nella zona gialla ci si potrà spostare in questo modo. Sino a sabato 12 dicembre, con il Piemonte ancora in zona arancione, dalle 5 del mattino alle 22:00 è consentito spostarsi esclusivamente all’interno del proprio Comune senza necessità di motivare lo spostamento. Dalle 22 alle 5, invece, sono vietati tutti gli spostamenti, a eccezione di quelli motivati da comprovate (con autocertificazione) esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. Sono vietati, 24 ore su 24, gli spostamenti verso altri Comuni e verso altre Regioni, sempre con l’eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, motivi di studio o di salute o per svolgere attività o usufruire di servizi non disponibili nel proprio Comune.

Gli spostamenti in Piemonte in zona gialla

Fino al 20 dicembre, con il Piemonte in zona gialla, sarà possibile spostarsi anche fuori dal proprio Comune e in altre Regioni, purché siano anch’esse classificate in zona gialla. Nell’area gialla è infatti consentito spostarsi dalle 5 alle 22:00 senza necessità di motivare lo spostamento (niente autocertificazione). Tuttavia, rimane attivo il coprifuoco, per cui dalle 22:00 alle 5 sono sempre vietati tutti gli spostamenti, con sempre l’eccezione di quelli motivati (con autocertificazione) da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute.

Dal 21 dicembre al 6 gennaio 2021

Cosa accade invece agli spostamenti dal 21 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021? Il Dpcm Natale prevede lo stop agli spostamenti tra Regioni in questo periodo – qualsiasi sia il colore a cui si appartiene. Per cui non ci sono differenze, in questo caso, tra Regioni rosse, arancioni o gialle.

Spostamenti nelle giornate di Natale, Santo Stefano e Capodanno

Durante questi giorni festivi, poi, è prevista un’ulteriore stretta. I giorni di Natale, Santo Stefano e Capodanno (il primo gennaio) sarà vietato spostarsi anche tra Comuni della stessa regione. Regola sarà valida per tutte le regioni. Tuttavia, alcune Regioni come anche il Piemonte, hanno già chiesto al Governo una deroga agli spostamenti tra provincie, dato che sono molti i piccoli paesi che resterebbero per così dire isolati. Vedremo nei prossimi giorni se questa richiesta sarà accolta. Nel caso, ve ne daremo notizia.

1 Commento

1 Commento

  1. Gionny

    11 Dicembre 2020 at 9:25

    Grazie delle notizie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità