Seguici su

Cronaca Live

Lancia un coltello dalla finestra e così si fa arrestare per detenzione e spaccio di droga

Agenti della Polizia di Stato arrestano un ragazzo di 29 anni dopo che aveva lanciato un coltello dalla finestra, scoprendo che in casa aveva una coltivazione di marijuana

Pubblicato

il

Droga Vallette Torino
La droga e i contanti sequestrati dalla polizia

TORINO – Spacciatore poco accorto si fa arrestare dalla Polizia. È da poco passata l’una di notte di lunedì 17 in zona Vallette, quando un cittadino chiama il 112 NUE riferendo di un vicino che da alcuni minuti sta lanciando oggetti dalla propria finestra, danneggiando le auto in sosta. Gli agenti del commissariato Madonna di Campagna giunti sul posto, attraverso la luce accesa all’interno dell’abitazione, notano un soggetto che improvvisamente scaglia dalla finestra un oggetto che cade su una vettura parcheggiata, producendo un forte tonfo metallico.

Dice di essersi solo “sfogato”

Gli operatori di polizia intimano all’uomo, cittadino italiano di 29 anni, di interrompere la propria azione e di raggiungerli per procedere alla sua identificazione. Nel frattempo, i poliziotti sequestrano gli oggetti ritrovati sulla strada, tra cui un coltello da cucina lungo oltre 20 cm incastrato sul montante superiore di un’autovettura. Il ventinovenne è sotto effetto di sostanze alcoliche e durante il controllo riferisce di non aver fatto nulla di male, ma solo di essersi “sfogato”.

La droga, il denaro e i materiali sequestrati dalla Polizia

La scoperta della serra

Nel corso degli accertamenti, la pattuglia avverte un forte odore di sostanza stupefacente provenire dall’appartamento dell’uomo, che ammette di aver consumato in serata della sostanza. L’odore però si fa sempre più intenso, fin troppo per potersi trattare di una piccola dose, così gli agenti perquisiscono l’abitazione. All’interno di una camera viene rinvenuta una piccola serra artigianale composta da cinque vasi di piante di marijuana, munita di dispositivi di illuminazione, fertilizzanti, generatori d’aria e ventole di raffreddamento. Scoperti inoltre circa un etto di marijuana e oltre 20 grammi di hashish contenuti in diversi sacchetti, un bilancino di precisione, un noccoliere e un teaser. Il ventinovenne è stato posto agli arresti domiciliari per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e indagato per danneggiamento, lancio pericoloso di cose e possesso di oggetti atti a offendere.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità