Seguici su

Covid 19

In Piemonte scatta l’allarme per la diffusione delle varianti Covid

Aumentano i controlli per chi rientra da Paesi a rischio: Regno Unito, Brasile e Sudafrica

Pubblicato

il

Test Covid

TORINO – In Piemonte scatta l’allarme per la diffusione delle varianti Covid e aumentano i controlli per chi rientra da Paesi a rischio: Regno Unito, Brasile e Sudafrica.

Da lunedì scatterà l’obbligo di auto dichiarare se si sia soggiornato in uno di questi Paesi nei 14 giorni precedenti, non solo per chi arriva in aereo, ma anche per chi lo fa a bordo di auto, treni, autobus, navette, o per via indiretta con voli nazionali. La dichiarazione potrà essere fatta telefonando al numero verde 800 95 77 95, oppure compilando il modulo on line sul sito della Regione Piemonte. Tutti coloro che avranno fatto l’auto dichiarazione potranno sottoporsi gratuitamente a tampone molecolare presso la propria Asl sia al momento del rientro sia dopo 7-10 giorni.

“L’attività di tracciamento, parallelamente alla vaccinazione – afferma l’assessore regionale alla Ricerca applicata Covid, Matteo Marnati – rimane fondamentale per il contenimento del contagio. Abbiamo innalzato il livello di sorveglianza rispetto alle disposizioni governative per evitare l’importazione di varianti che rendono il virus più contagioso”.

“Il sistema di tracciamento in Piemonte – osserva l’assessore regionale alla Sanità, Luigi Icardi – è pienamente in grado di far fronte alle nuove sfide dell’emergenza. Anche nel caso delle varianti rimane determinante la tempestività, per la quale gioca una parte non secondaria anche il senso di responsabilità dei cittadini. Il Covid-19 si può sconfiggere, ma occorre che tutti facciano la loro parte”.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità