Seguici su

Cronaca Live

Commerciante si rifiuta di consegnare l’incasso al rapinatore armato di pistola

Un rapinatore entra armato di pistola e con il vostro coperto da mascherina chirurgica in un negozio, ma il commerciante non si spaventa e rifiuta di consegnarli l’incasso

Pubblicato

il

La pistola usata per la rapina
La pistola usata per la rapina

TORINO – Rapinatore costretto a fuggire a mani vuote e arrestato dai carabinieri. Accade a Villafranca Piemonte, venerdì scorso, il titolare di una panetteria si è rifiutato di consegnare l’incasso al ladro, costringendolo a scappare. Armato di pistola e con il volto coperto da una mascherina chirurgica, il rapinatore è entrato nel negozio nel momento in cui non c’erano altri clienti e ha minacciato il commerciante con una pistola. Il negoziante non si è spaventato, anzi si è rifiutato di consegnargli l’incasso e il ladro è stato costretto a scappare a mani vuote.

Intervengono i carabinieri

Immediato l’intervento dei carabinieri della Compagnia di Pinerolo chiamati dal commerciante. Le telecamere di videosorveglianza del comune hanno ripreso la fuga del rapinatore a bordo di una macchina. Le immagini hanno quindi permesso di identificare l’autore della tentata rapina, che è stato rintracciato dopo poco tempo sotto casa. Si tratta di un uomo di 45 anni abitante in provincia di Cuneo. Ritrovata anche l’auto utilizzata per commettere la rapina. La perquisizione del mezzo ha permesso di trovare la pistola utilizzata. Si tratta di una Colt di soft air, cal. 6mm, priva di tappo rosso. L’uomo è stato arrestato per tentata rapina.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *