Cirio: ora basta, «chiudere tutto, troppe eccezioni»

Coronavirus in Piemonte, il governatore Alberto Cirio vuole chiudere tutto. Solo stando a casa si sconfigge virus1 min


1.1k shares

TORINO – Emergenza Coronavirus Covid-19 a Torino e in Piemonte. Le misure non bastano «Dobbiamo chiudere davvero, non per finta, ma leggendo l’ultimo decreto del Governo ho il timore che tante realtà possano ancora restare aperte». Queste le dichiarazione del presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, in video conferenza dall’Unità di crisi, dove si è recato nel pomeriggio dopo avere annunciato di essere guarito dal coronavirus.

Contro il Coronavirus vince la linea del rigore

«Sin dall’inizio – sottolinea il governatore – abbiamo adottato la linea del rigore, perché solo restando a casa si sconfigge il virus. E invece temo che ci siano ancora troppe eccezioni. Vediamo l’attuazione pratica di questo decreto sulle aziende – prosegue Cirio – Capisco che bisogna rallentare ma non spegnere il cuore economico del Paese, ma occorre capire l’effettiva portata del decreto. Ho il timore che il combinato disposto tra codici Ateco e filiere, invece, tante aziende potranno continuare a essere operative».

VEDI ANCHE: Piemonte, il giorno più triste: ieri 45 morti. Si abbassa anche l’età dei positivi.

Immagine di copertina rappresentativa. Credit: pixabay-enriquelopezgarre

Sostieni Torino Fan

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Torino Fan lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal

Ti piace? Condividilo con i tuoi amici

1.1k shares

One Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Dicono che sono arrivate centinaia di migliaia di mascherine ma dove sono non si sa x che non le distribuiscono alla popolazione?