Mai stato al Bosco delle Meraviglie? Puoi incontrare orchi, gnomi, fate, lupi mannari e altre strane creature

Un bosco incantato dove trovano casa streghe, gnomi, lupi mannari, orchi… e altre strane creature. È il Bosco delle Meraviglie, di Sant’Ambrogio di Torino, in Val di Susa. Ed è aperto a tutti2 min


4.2k shares

Pronti per un viaggio nel mondo delle fiabe? Se sì, allora si può passare una giornata speciale al Bosco delle Meraviglie, a 30 km da Torino e, più precisamente, a Sant’Ambrogio di Torino in Val di Susa.

Tra fate, streghe, gnomi e lupi mannari…

Il Bosco delle Meraviglie accoglie i suoi visitatori con un percorso che si addentra al suo interno passando per sentieri magici in cui è possibile incontrare personaggi delle fiabe e strane creature come, per esempio, orchi, fate o streghe, gnomi, cavalieri, lupi mannari. Il Bosco delle Meraviglie si configura come il primo “parco emozionale interattivo fantasy” inaugurato in Italia.

Vivere le fiabe e le emozioni

Principalmente indirizzato ai bambini, in realtà il Bosco delle Meraviglie è adatto anche agli adulti che vogliono rivivere insieme alla famiglia la magia delle fiabe. Ma il parco “emozionale” è nato con l’obiettivo di far mettere alla prova a ognuno le proprie capacità emozionali, relazionali e di fantasia.

Cosa si può incontrare nel Bosco delle Meraviglie

Inoltrandosi nel Bosco delle Meraviglie si potranno incontrare il Villaggio degli Gnomi, dove i piccoli abitanti del bosco si potranno scorgere stando nascosti dietro un muretto. Camminando tra i vari sentieri si potranno anche incontrare il Grande Albero Parlante a cui porre le proprie domande; e poi il Mantello dell’Invisibilità in stile Harry Potter che però funziona solo se si è sinceri e generosi: un escamotage che permette di nascondersi e scappare dall’orco. Durante tutto il tragitto, si potranno incontrare i più disparati e strani personaggi.

Preparare pozioni magiche

Ma le emozioni non finiscono soltanto con il camminare per il Bosco, perché durante il percorso ci sarà la possibilità di raccogliere i diversi ingredienti da mettere a bollire nel grande Pentolone della Masca (la strega popolare piemontese). Con questi ingredienti si preparerà una pozione da bere per proteggersi dal lupo mannaro.

C’è anche la Bottega magica

Nel parco emozionale di Sant’Ambrogio trova spazio anche una “Bottega”, dove i visitatori possono trovare attrezzi per diventare abili giocolieri, puzzle, giochi di società e strategia, giochi didattici, educativi e scientifici per imparare divertendosi. Infine, si trovano anche i giocattoli in legno di altri tempi che conservano intatto tutto il loro fascino. Insomma, per vivere una giornata all’insegna della magia e dell’emozione, non resta che fare un salto al Bosco delle Meraviglie.

Informazioni pratiche

Il Bosco delle Meraviglie si trova in via Umberto I, 102 a Sant’Ambrogio di Torino (TO).
Dista dal centro di Torino circa 30 km. Per raggiungerlo si può prendere la tangenziale Sud in direzione Piacenza, per poi prendere l’uscita per la E70/A32 verso Bardonecchia – Traforo del Frejus. Proseguire fino all’uscita per Sant’Ambrogio prendendo la SP24. Dopo di che prendere la SS25 del Moncenisio. Infine, prendere via Torino e poi via Umberto I e seguire le indicazioni per il Bosco delle Meraviglie che è subito lì.

Date di apertura 2019: per le scuole: dall’11 Aprile 2019, tutti i giorni infrasettimanali (escluso il lunedì). Per le famiglie: nel periodo delle vacanze estive tutti i giorni tranne il lunedì.
Nel periodo invernale il parco è chiuso.

Orari: mattino: partenza storie alle 9:30 – Pomeriggio: partenza storie alle 14:30.
Attenzione: le date di apertura e chiusura potrebbero subire variazioni in base alle condizioni meteorologiche (per info consultare il sito ufficiale).

Tariffe: biglietto intero: 14 euro – Biglietto ridotto: 11,50 euro (gruppi organizzati, scuole). La Prenotazione è obbligatoria con almeno alcuni giorni di anticipo. Per ulteriori informazioni e per le prenotazioni potete telefonare al numero 011.9323021.

Sostieni Torino Fan

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Torino Fan lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal

Ti piace? Condividilo con i tuoi amici

4.2k shares

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *