Il lago che vale (più di) una gita: in Piemonte c’è il Lago Mergozzo, con le sue acque chiare e pulite

Al Lago di Mergozzo ci si deva andare almeno una volta, e poi di certo ci si torna, grazie alle sue spiagge, ai sentieri, all’acqua pulita, alla possibilità di fare sport e gustarsi piatti tradizionali e prelibati2 min


13.4k shares

C’è un lago in Piemonte che vale la pena di visitare: è il Lago Mergozzo, situato nella zona del Verbano Cusio Ossola a circa 150 km da Torino centro, che si raggiunge in circa un’ora e mezza di viaggio. Il lago prende nome dall’omonimo comune che dista pochi chilometri dal Golfo Borromeo. Qui, una volta arrivati, ci accoglieranno le sue acque chiare e particolarmente pulite per essere un lago. Difatti è considerato il lago tra i più limpidi e puliti d’Italia.

Un po’ di storia del Lago Mergozzo

Un tempo, il Lago Mergozzo non era un lago a sé, ma era il lembo più occidentale del Lago Maggiore – o Sinus Mergotianus. Nel corso dei secoli, tuttavia, le continue alluvioni e inondazioni del fiume Toce hanno dato vita alla formazione di un lembo di terra che ha diviso i due bacini d’acqua. Così, circa 500 anni fa, è nato il Lago Mergozzo. Un canale lungo 2,7 km collega ancora oggi il Lago Mergozzo al Lago Maggiore. Sul lembo di terra che separa i due laghi sorge la frazione di Verbania: Fondotoce.

Acque limpide

Le acque del Lago di Mergozzo sono particolarmente chiare e limpide per essere di un lago. Questa caratteristica è dovuta principalmente alla non presenza sul territorio di industrie – che potrebbero inquinare l’acqua – e anche al divieto di uso di barche a motore. In più, la rete fognaria non scarica nel lago i le sue acque reflue, che invece sono dirottate nel fiume Toce. La presenza, dunque, di acqua pulita e la possibilità di praticare sport acquatici “ecologici” come il windsurf, il kayaking e la canoa – e anche la pesca sportiva – rendono il Lago Mergozzo meta turistica molto frequentata, anche dalle famiglie. Queste ultime, così come chi non è interessato allo sport, può trovare qui un posto ideale per rilassarsi, svagarsi o semplicemente passare una giornata all’aria aperta e godersi il paesaggio ma anche le specialità locali offerte dai ristoranti e bar del luogo.

Ci sono anche le spiagge

Lontano dal mare, il Piemonte offre tuttavia delle alternative proprio con i suoi laghi. E anche il Lago di Mergozzo ha le sue offerte turistiche. Per esempio, per chi ama prendere il sole, ci sono diverse spiagge pronte ad accogliere e su cui potersi sdraiare – magari dopo essersi fatti un bagno in queste limpide acque. Tra le diverse spiagge presenti possiamo citare dal lato verso Verbania la spiaggia libera ‘La Quiete’, con tanto di sabbia. Poi c’è la spiaggia libera ‘Continental’, sempre nella zona di Verbania e anch’essa composta da sabbia. Ci sono poi le spiagge di erba – anziché di sabbia – ma altrettanto accoglienti: tra queste la spiaggia ‘Piccolo Lago’, sempre in territorio di Verbania e custodita. Poi ci sono la spiaggia libera del ‘Lido Pilastri’, anch’essa di erba e che si trova nel comune di Mergozzo, e la spiaggia libera di ‘Portaiolo – La Rustica’, sempre di erba. Alcune delle spiagge sono attrezzate e vi troviamo ombrelloni, sdraio, zone pic-nic, bar, servizi igienici, strutture per il divertimento e anche zona parcheggio.

Per chi ama le escursioni

Chi ama le escursioni o le camminate, la zona del Lago di Mergozzo offre anche queste possibilità. Nella zona ovest c’è un sentiero che tutti possono percorrere, e in ogni stagione – data la facilità di percorrenza: è il ‘Sentiero Azzurro di Mergozzo’. Si tratta di un percorso interessante sia dal punto di vista ambientale e panoramico che dal punto di vista storico. Il sentiero si snoda lungo il versante orientale del Montorfano, una montagna “solitaria” che si erge dalla piana alluvionale del Toce. Percorrendo il Sentiero Azzurro, partendo dal comune di Mergozzo, si giunge al paesino di Montorfano passando attraverso un bosco che permette di ammirare splendidi scorsi di panorama. Insomma, ci sono molti e molti motivi per farsi una gita al Lago di Mergozzo.

Come arrivare a Mergozzo

Per raggiungere il Lago di Mergozzo si deve prendere l’autostrada A4 verso Novare per poi prendere l’uscita per Gravellona Toce sulla A26. Da qui si procede verso Stresa. Da Stresa, poi, si procede per la Strada Nazionale del Sempione (SS33). Da lì, si prosegue per Mergozzo.  


Ti piace? Condividilo con i tuoi amici

13.4k shares

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qual'è la tua reazione?

hate hate
1
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
1
geeky
love love
3
love
lol lol
2
lol
omg omg
1
omg
win win
0
win
Scegli il formato
Immagine
Carica Foto o GIF
Storia
Testo formattato con possibilità di incorporamenti e immagini
Video
Inserisci video da Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Meme
Carica la tua immagini e costruisci un meme
Sondaggio
Vota per dire la tua opinione
QUIZ
Aggiungi una serie di domande che verificano quanto ne sanno gli utenti di Torino Fan su determinati argomenti
Quiz personali
Aggiungi una serie di domande che rivelano lati nascosti della personalità
Lista
Il classico Internet Listicles
Elenco di classifiche
Chiedi voti per scegliere la lista migliore
Conto alla rovescia
Il classico internet countdown
Lista Aperta
Invia il tuo articolo e vota per la migliore presentazione
GIF
Carica una GIF animata
Audio
Inserisci Soundcloud or Mixcloud Embed