Gite fuoriporta: andare per trattorie ad Aosta e dintorni

Una gita fuoriporta val bene per scoprire sapori speciali. Ad Aosta e dintorni ci sono delle trattorie che vi lasceranno stupiti. Eccone alcune tra le migliori su cui farci uno (o più) pensierini3 min


210 shares

Quando si vuole gustare qualcosa di buono, non c’è niente di meglio che cercare dove propongono dei piatti tipici o tradizionali. A pochi passi da Torino – o, meglio, dal Piemonte – c’è la Valle d’Aosta con le sue tradizioni gastronomiche d’eccellenza. E, per meglio assaporare quanto ha da offrire, ci sono diverse trattorie che vale la pena visitare.

Le trattorie dove trovare i piatti tipici

Sì, la Valle d’Aosta non è soltanto montagna, escursioni, sci… ma anche e proprio tradizione gastronomica d’eccellenza. Inutile citare il famoso Fontina, un tipo di formaggio che in Italia non ha eguali. Ma ci sono anche altre specialità che forse non tutti conoscono, e sono i piatti tipici a base di polenta, o di selvaggina. Primi, secondi e contorni in grado di soddisfare anche i palati più esigenti.

Le migliori trattorie ad Aosta e dintorni

Gambero Rosso ha pubblicato una Guida Ristoranti d’Italia 2019, dove si trovano quelli che, secondo loro, sono i locali dove trovare le migliori specialità e piatti. Tra le diverse regioni, ovviamente, c’è anche la Valle d’Aosta e il suo capoluogo.
Di seguito, un estratto di alcune delle migliori trattorie che si possono trovare nei dintorni di Aosta.

L’Arcaden: prelibatezze del territorio tutte da gustare. L’ambiente è accogliente e rilassante e possiamo trovare dai salumi ai formaggi fino ai primi piatti tonificanti come la tipica minestra di castagne – piatto autunnale per eccellenza. Tra i secondi, il posto d’onore tocca alla polenta con la salsiccia e le grigliate di carne da cuocere direttamente sul tavolo dei commensali e da abbinare a ottimi vini locali. L’Arcaden si trova ad Arnad – loc. Champagnolaz, 1.

La Brasserie du Bon Bec: nel cuore di Cogne, un locale dei primi del Novecento. L’atmosfera è elegante e accattivante. La cucina è tipica e possiamo trovare zuppe, formaggi, fondute e carpaccio di trota dell’Urtier affumicata in casa. Ottimi vini e servizio. La Brasserie du Bon Bec si trova a Cogne in rue Bourgeois, 72 – www.hotelbellevue.it.

Lou Tchappé: sempre a Cogne c’è uno chalet immerso nel verde e con un bel dehors che aiuta a rinfrancarsi e fuggire dal caldo estivo. La cucina propone ricette regionali gustose e creative. Troviamo la classica fonduta valdostana, ma anche gnocchi di castagne e la Soca, un piatto unico tipico a base di manzo, cavolo, patate e porri gratinati con la fontina. Lou Tchappé si trova a Cogne in frazione Lillaz, 126.

 – Le Cadran Solaire: è una trattoria con pareti in pietra e soffitti a volta che si trova in pieno centro storico di Courmayeur, da dove si può ammirare gli splendido paesaggio circostante. La cucina propone piatti regionali e prodotti locali. Le ricetta cambiano spesso e a seconda delle stagioni. Assolutamente da provare, secondo Gambero Rosso, è il cestino di pasta fillo con porcini e fonduta. E poi la mocetta (un salume) su insalata di patate tiepide o, ancora, gli gnocchi con ragù di cinghiale. Tutte buone le carni, come per esempio le costine di agnello al guanciale di vitello con polenta integrale. I dessert sono fatti in casa, ma di alto livello. Le Cadran Solaire si trova a Courmayeur in via Roma, 122 – www.facebook.com/LeCadranSolaire/

Le Bourg: la trattoria propone una cucina verace, ricca di ricette casalinghe che utilizzano i prodotti del territorio – che vengono prima selezionati con cura da aziende di nicchia. La proposta è essenzialmente locale: tra i diversi piatti si citano il flan di patate viola e cipolle stufate con fonduta di Champchevrette, i bigoli toma e pepe, le caserecce di farina di castagne al ragù bianco di salsiccetta e la polenta alla valdostana gratinata al forno con fontina. Le Bourg si trova a Fenis in località Chez Sapin, 64 – www.facebook.com/trattorialebourg/.

Coppapan: è una trattoria che trovi appena fuori il piccolo centro di La Thuile. Si riconosce per la sua caratteristica costruzione in pietra. La cucina propone piatti e sapori tipici della regione, cucinati con maestria. Chi lo preferisce, qui trova i tipici taglieri di salumi e formaggi, ma che dire della fontina fritta con miele e mocetta? E i pizzoccheri alla valdostana o il risotto al Bleu d’Aoste e lamponi? Senza dimenticare la polenta concia (con il formaggio) o il maialino al lardo di Arnad e costine di agnello in crosta di pistacchio. Ce n’è davvero per tutti i gusti. Coppapan si trova a La Thuile in località Villaret, 68 – www.coppapanledahu.it.

Les Ecureuils: in una baita del Settecento sorge la trattoria che ci accoglie con splendidi panorami tutti a godersi. La cucina propone piatti tipici prodotti dalla casa, compresi gli animali da cortile come l’oca. Tra le diverse proposte spiccano lo sformato di bieta con fonduta di capra. Da provare è il vassoio di salumi d’oca. Ma ci sono anche gli gnocchi di patate viola al burro e altre specialità. Les Ecureuils si trova a Saint Pierre in frazione Homené Dessus, 8 – www.lesecureuils.it.

Sostieni Torino Fan

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Torino Fan lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal

Ti piace? Condividilo con i tuoi amici

210 shares

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *