TAV: un progetto sbagliato. Ma il Piemonte dice di no

Il nuovo sindaco di Lione ritiene che la TAV, Torino-Lione sia da fermare, perché un progetto sbagliato. Ma la Regione Piemonte non la pensa così. Anzi, ritiene sia una infrastruttura vincente. Ecco perché1 min


75 shares

Sulla tratta ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione, meglio conosciuta come TAV, le polemiche pare non accennino a placarsi. Anzi, è sempre oggetto di scontri verbali (e anche no). Da non ultima, arriva anche una dichiarazione del neosindaco di Lione Gregory Doucet a remare contro.

Un progetto sbagliato

Il sindaco di Lione ha dunque affermato che i lavori della Torino-Lione siano da fermare. Perché «non bisogna insistere su un progetto sbagliato». E poi «se valorizzata, la linea che già corre fra Lione e Torino è sufficiente per i treni che vi devono circolare». Allo stesso modo, però, non la pensano in Regione Piemonte.

La replica del Piemonte

A replicare alle parole di Doucet è stato l’assessore regionale all’Ambiente, Matteo Marnati: «Dal punto di vista ambientale la nuova linea è un’infrastruttura vincente ed è assurdo metterla in discussione e i lavori andranno avanti spediti – ha dichiarato Marnati – Con la Torino-Lione a regime si elimineranno oltre un milione di Tir dalle strade alpine, arrivando a risparmiare fino a 3 milioni di tonnellate di anidride carbonica all’anno. Basterebbe questo a spiegare perché non si può sprecare altro tempo. La tratta ad alta capacità è indispensabile per rendere possibile il trasferimento modale di merci e passeggeri sull’intero corridoio europeo e costituisce un contributo fondamentale alla transizione ecologica del sistema dei trasporti dell’Europa per la riduzione delle emissioni climalteranti che l’intero continente produce».

Un tunnel datato

L’assessore Marnati ha inoltre fatto presente che «il tunnel storico del Frejus, voluto da Cavour, risale al 1871. Non risponde agli standard di trasporto internazionale contemporanei e comporta un costo energetico del 40% in più rispetto a una linea senza dislivello. Un suo adeguamento non è possibile, sarebbe come tentare di aggiornare un telefono cellullare del 1993 alle nuove funzionalità. Ma come chiunque sa, a un certo punto gli aggiornamenti non sono più possibili». Insomma, il Piemonte intende andare avanti… ad alta velocità.

LEGGI ANCHE

Immagine di copertina rappresentativa. Credit: pixabay-KarinKarin 

Sostieni Torino Fan

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Torino Fan lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal

Ti piace? Condividilo con i tuoi amici

75 shares

One Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

  1. Ci mancava il sindaco di Lione!! Se tutte le energie sprecate nel dibattito fossero state utilizzate x i lavori, la TAV sarebbe in funzione almeno da 10 anni

Scegli il formato
Immagine
Carica Foto o GIF
Storia
Testo formattato con possibilità di incorporamenti e immagini
Video
Inserisci video da Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Meme
Carica la tua immagini e costruisci un meme
Sondaggio
Vota per dire la tua opinione
QUIZ
Aggiungi una serie di domande che verificano quanto ne sanno gli utenti di Torino Fan su determinati argomenti
Quiz personali
Aggiungi una serie di domande che rivelano lati nascosti della personalità
Lista
Il classico Internet Listicles
Elenco di classifiche
Chiedi voti per scegliere la lista migliore
Conto alla rovescia
Il classico internet countdown
Lista Aperta
Invia il tuo articolo e vota per la migliore presentazione
GIF
Carica una GIF animata
Audio
Inserisci Soundcloud or Mixcloud Embed