Seguici su

Trasporti

La Metro linea 2 che si estenderà ai Comuni della provincia Torino è realtà

Per la nuova Linea 2 della Metro il Sindaco Lo Russo coinvolge i colleghi della cintura nord di Torino nella progettazione. Ecco le novità in arrivo

Pubblicato

il

La fermata Bengasi della metro di Torino
La Metro Linea 2 si farà - Nell'immagine, la fermata di piazza Bengasi a Torino

Novità in arrivo per la Metro Linea 2 che coinvolgerà i diversi Comuni della cintura nord. «Entro fine anno andremo a gara e in questi giorni da InfraTo riceveremo il progetto definitivo»: lo ha annunciato in una nota il Sindaco metropolitano Stefano Lo Russo durante la riunione sul tema della Metro 2 convocata al Palazzo Civico di Torino con i colleghi Claudio Castello di Chivasso, Elena Piastra di Settimo Torinese, Paolo Cugini di Gassino Torinese, Loris Lovera di Castiglione Torinese, Renato Pittalis di Leinì, Davide Rosso di Rivalba, Sonia Cambursano di Strambino (Consigliera metropolitana) e Giulia Guazzora di San Mauro Torinese.

Oltre ai Sindaci sono intervenuti il Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio e l’Assessore all’Urbanistica del Comune di Torino, Paolo Mazzoleni.

«La Regione Piemonte, – ha sottolineato il Sindaco Lo Russo – sostiene il progetto della seconda linea della Metro, perché rappresenta un progetto strategico di sviluppo urbano e un’infrastruttura per il futuro di Torino. Si procederà con un appalto unico in due lotti, che significa partire in parallelo, risparmiando così notevole tempo».

«Ho accolto la richiesta dei colleghi Sindaci di essere coinvolti nella progettazione, verificando la possibilità di continuare la progettazione verso nord e verso sud – ha annunciato Lo Russo – Nel recente incontro con il Ministro Enrico Giovannini il confronto sulle risorse è stato approfondito. Ci attendiamo a breve la risposta dal Ministero sul miliardo di euro chiesto dal Fondo nazionale inserito nella Legge Finanziaria sulle Città metropolitane, richiesta sostenuta anche dal Presidente Cirio nei recenti incontri avuti con il Ministro ai trasporti e ribadita formalmente con una lettera inviata in queste ore a Roma dalla Regione».

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità