Lungo Dora Napoli, qualcuno sta usando il fiume come una discarica

Sempre peggio la situazione in via Lungo Dora Napoli. Ora il fiume è diventato una discarica a cielo aperto. Silvio Magliano: «servono agenti e urgenti misure di deterrenza» 1 min


1.6k shares

TORINO – Lungo Dora Napoli, sempre peggio. Non bastavano spaccio e degrado: qualcuno, adesso, sta cominciando a prendere il fiume per una discarica a cielo aperto e vi abbandona macerie e altri rifiuti. Per fortuna la staccionata è stata presto ripristinata. La bella stagione si avvicina e porterà con sé un ulteriore aggravarsi dei problemi.

Via Lungo Dora Napoli, servono agenti

Serve una maggiore presenza di Agenti lungo questi 400 metri di lungofiume e sono urgenti misure di deterrenza contro i fenomeni di spaccio e bivacco (per esempio, barriere per impedire la sosta, se non il lancio di oggetti, lungo la riva). Iniziative preziose e con una storia lunga di anni come Boulevard dss Artistes difficilmente si possono organizzare tra i bivacchi e gli spacciatori. Se i commercianti, vinti dall’esasperazione dovessero mollare, salterebbe l’ultimo baluardo di legalità. 

Foto rappresentativa

Sostieni Torino Fan

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Torino Fan lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal

Ti piace? Condividilo con i tuoi amici

1.6k shares

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *