Seguici su

Curiosità

Sapevate che Torino si trova casa Romagnano e del mago Vans Clapié?

A Torino c’è un palazzo curioso in cui avrebbe abitato un mago e veggente che prevedeva eventi che poi si verificavano. Ma che fine ha fatto?

Pubblicato

il

Casa Romagnano a Torino: ci abitava un mago

Torino e i suoi misteri e curiosità. In pieno centro, in via dei mercanti 9, si trova la casa dei Romagnano, una singolare costruzione del XV secolo con i muri formati da ciottoli a lisca di pesce, finestre ogivali e decorazioni in cotto. Proprio qui, vi ha abitato un personaggio tutto particolare.

Lo strano personaggio

Sulla facciata principale di questo palazzo, al secondo piano, ci sono due finestre con ricchissime modanature in cotto, a motivi di Icardi e foglie di quercia. Al piano inferiore, nel XVI secolo, queste furono sostituite da finestre rettangolari crociate. Durante i restauri fu trovato il simbolo araldico della famiglia, un ramo di pino con il frutto. Ma la cosa più curiosa è che nell’800 vi ha abitato uno strano personaggio, il “mago” Vans clapié, detto il cinese per via dei viaggi in Oriente che faceva come commerciante di stoffe.

Il mago

Era chiamato il mago perché amava le sperimentazioni, si dedicava al magnetismo, era un guaritore e veniva consultato anche per le persone che sparivano: era quel che si definisce un veggente. Molti eventi che aveva predetto (quasi tutti catastrofici) si erano poi verificati. Infatti, a un certo punto i torinesi incominciarono a guardare il mago con sospetto e diffidenza, tanto che si adunarono sotto la casa perché volevano malmenarlo. Clapié venne portato via dai gendarmi e riuscì a dileguarsi e di lui non si seppe più nulla.

[zombify_post]

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *