Seguici su

Storie

Un rudere industriale a pochi passi dal centro di Torino diventato ricovero di tossici e disperati di ogni tipo

La cittadella dell’orrore a Torino: le Officine Stampaggi Industriali abbandonate a se stesse e covo di disperati

Pubblicato

il

Officine Stampaggi Industriali Torino

A Torino c’è una cittadella “dell’orrore” che confina con il centro città. Un labirinto di fabbriche abbandonate dove la puzza stona con le pareti arricchite di mosaici. Venti anni di abbandono hanno sigillato il passato industriale a due passi da corso Dante, fondate nel 1960 da Arrigo Olivetti e Luigi Sagre.

Le storiche Officine

Officine Stampaggi Industriali erano un’impresa legata al gruppo FIAT, a oggi di quella allora Florida industria non c’è traccia: al suo interno solo sporcizia e una baraccopoli. Ci sono giacigli improvvisati, rifiuti, detriti,, sui muri i segni del passaggio dei “graffitari”. Proseguendo ci sono altri segni che il luogo è frequentato soprattutto di notte. Storie di disperazione e abbandono.

Il progetto di riqualificazione ma…

C’è stato un progetto di riqualificazione nel 2012 ma è rimasto solo sulla carta. È molto vicino all’università, e sarebbe un un luogo perfetto come studentato. Purtropp,o anche se c’è una vecchia delibera del Comune, è tutto fermo da tanti anni. Ed è un peccato perché questi 52mila metri quadrati si potrebbero davvero recuperare, per il bene dei cittadini.

[zombify_post]

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità