Seguici su

Storie

Torino, perché bisogna estendere l’esenzione Ztl e strisce blu fino al nuovo anno

Ecco perchè strisce blu e ZTL dovrebbero essere gratuite fino al nuovo anno

Pubblicato

il

Strisce blu Torino

La riapertura della ZTL e il pagamento delle strisce blu non aiuterebbe i lavoratori e nemmeno i commercianti anzi, questo lo dice il segretario provinciale Francesco Lippo di Confintesa sanità Torino.
Per rilanciare l’economia Torinese, dovrebbero rimanere aperte le zone ZTL in modo da favorire i potenziali clienti ad acquistare i prodotti dai piccoli commercianti e artigiani del centro di Torino ed evitare di centralizzare l’economia verso i grandi centri commerciali.

Torino, la riapertura dopo il lockdown

La riapertura dopo il lockdownè molto faticosa i bar e i negozi hanno dovuto adeguarsi a proprie spese; e le file per acquistare un prodotto sono lunghe, molti potenziali clienti in vista della scadenza del biglietto strisce blu rinunciano ad acquistare per evitare di trovarsi la multa sul parabrezza della propria auto.

Abbiamo chiesto All’Assessora Lapietra di estendere l’esenzione del pagamento delle strisce blu fino all’anno nuovo, soprattutto vicino agli ospedali in modo da rendere agevole il trasporto per gli operatori sanitari che lavorano sui turni e vengono chiamati in reperibilità, in quanto momentaneamente l’uso dei mezzi pubblici potrebbe essere di nuovo un ulteriore veicolo di contagio, per l’operatore che si reca a lavoro ma anche per la comunità stessa e per i malati.

Comunicato stampa Lippo Francesco confintesasanitato@libero.it

[CONTENUTO INSERITO DA UN LETTORE DI TORINO FAN]

[zombify_post]

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *