Seguici su

Salute

Confintesa Sanità: Asl e Città della Salute di Torino appaltano i servizi

Nella Sanità Torinese mancano medici, infermieri e oss. L’azienda vuole risolvere il problema esternalizzando i servizi. Per Confintesa è una sconfitta del sindacato. E voi? Cosa ne pensate?

Pubblicato

il

Con il blocco del turnover i pensionamenti e i concorsi bloccati, nella sanità Torinese vengono a mancare Medici, infermieri,oss e anche amministrativi.

Il segretario provinciale di Confintesa sanità Torino Lippo Francesco, la strategia è sempre la stessa esternalizzare i servizi, cioè lasciare in mano ai privati servizi che dovrebbero gestire le aziende pubbliche, con il rischio di assistere inermi allo sfruttamento dei lavoratori.

Così succede che la Cittàdella Salute di Torino e l’AslTorino 4 si sono aggregate alla gara indetta dall’Asl Città diTorino per affidare i servizi difront office e back office (centri di prenotazione, sportelli per accettazione e consegnareferti, servizi di segreteria, etc.)

La gara verrà aggiudicata al miglior offerente cioè chi tra i concorrenti farà l’offerta economicamente più vantaggiosa.

Fa fede la delibera firmata il 10 giugno 2019 per un importo complessivo
di 11,2 milioni di euro.

Pacchetto completo uomini e mezzi, per un arco temporale di 24 mesi rinnovabili.

Per Confintesa è una sconfitta del sindacato che dovrebbe innanzitutto scoraggiare l’azienda a esternalizzare i servizi.

Il sindacato con tutti i suoi mezzi a disposizione dovrebbe aprire un dialogo con l’azienda e scoraggiarla nel prendere tali decisioni, i soldi vengono ugualmente spesi, ma siamo sicuri che la qualità del servizio resti tale? Questo è l’interrogativo che si pone oggi il segretario provinciale Lippo Francesco, abbiamo assistito all’appalto di interi reparti messi in mano agli infermieri e agli oss di alcune associazioni torinesi, questi vengono assunti con la partita iva sfruttati e sottopagati, noi diciamo basta e chiediamo una reintenalizzazione dei servizi.

[zombify_post]

Ti è piaciuto questo articolo? Non è stato scritto dalla redazione, ma da un membro della community di Torino Fan. Se anche tu hai qualche idea, opinione o curiosità da raccontare agli altri torinesi, puoi caricare un post: riceverai Buoni Amazon da 25,00 euro. Scopri come, in questa pagina

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità