Seguici su

Storie

Confintesa: alle Molinette in corsia ci sono 40 gradi. Senza sollievo pure i malati oncologici

Città della salute climatizzatori da migliorare

Pubblicato

il

  1. I bollenti spiriti delle reperibilità diurne firmate in questi giorni per sopperire alla carenza di organico e il rumore di sottofondo che smorza persino quello prodotto dalle ambulanze che scendono la rampa di accesso al pronto soccorso. A dare così fastidio è l’impianto di condizionamento delle Molinette, regolato alla massima potenza: ansima come una creatura viva, sofferente, mentre aspira l’aria rovente dall’esterno e la veicola, raffreddata, nei reparti più fortunati.

 Negli ultimi giorni gli accessi in pronto – parecchi dei quali dovuti all’impatto del calore sugli anziani, soprattutto se alle prese con problemi di salute – sono saliti a circa 180 al giorno: il 15-20% in più rispetto a giugno 2018.

Se i ricoveri sono aumentati da un lato dall'atro il presonale è diminuito per via delle ferie e di conseguenza sono stati chiusi 25 posti letto.

I ventilatori non bastano a lenire la calura, che raggiunge i 39,8 gradi. Quanto ai “pinguini”, una ventina aggiunti per l’occasione, rischiano di mandare in sovraccarico l’impianto elettrico, obsoleto come l’ospedale.

Interventi rimandarti

La giornata di ieri, poi, è da dimenticare per un altro motivo. A un certo punto è mancata energia sulle linee di alimentazione Aem ed Enel che servono la Città della Salute, mandando in tilt l’aria condizionata: rimandati alcuni interventi alle Molinette al Cto.

Il segretario provinciale di Confintesa sanità Torino Lippo Francesco appresa la notizia  spera che gli R.S.U. e gli R.L.S. si muovano a supporto della direzione denunciando le condizioni di lavoro per la salvaguardia dei pazienti e degli operatori, le strade percorribili ci sono; concludiamo chiedendoci perché ci strappino soventemente i volantini, in azienda ci dovrebbe essere spazio per tutti i sindacati che hanno voglia di fare sindacato, soprattutto ci chiediamo perché si strappano sempre i volantini di quei dei sindacati che denunciano e fanno rispettare i lavoratori?

per info 3495685158

email: confintesasanitato@libero.it

[zombify_post]

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità