Seguici su

Novita

Lo storico Gelato di Latte sbarca a Torino

Biraghi, la nota azienda di Cavallermaggiore (Cuneo) porta anche a Torino il suo storico Gelato di latte, specialità amata non solo in Piemonte. Com’è fatto e perché piace a tutti

Pubblicato

il

Il gelato di latte Biraghi a Torino

TORINO – Anche se il tempo fa un po’ le bizze, la voglia di riprendere i ritmi di prima del lockdown emerge prepotente in tutto. Non solo soltanto le aziende che vogliono ripartire, ma anche i cittadini che vogliono trovare un equilibrio messo a dura prova dall’emergenza sanitaria. E così, in attesa che l’estate che sta arrivando sia degna di questo nome, anche il gelato può fare la sua parte. Se poi è buono, rende ancora più piacevole il graduale ritorno alla normalità.

Un gelato storico

Forse non tutti conoscono una delle grandi specialità di Biraghi, l’azienda di Cavallermaggiore (Cuneo) che ha aperto il suo punto vendita in piazza San Carlo a Torino. È il Gelato di Latte, un prodotto tanto semplice quanto “speciale”, appunto. Il Gelato di Latte è prodotto con soltanto latte, panna e zucchero. Non contiene emulsionanti, aromi e stabilizzanti. Il latte utilizzato per la sua produzione è raccolto ogni giorno direttamente dalle aziende agricole delle Provincie di Cuneo e di Torino.

Sessant’anni, ma non li dimostra

Il Gelato di Latte Biraghi è storico perché si produce da oltre sessant’anni. E se è diventato famoso non solo in Piemonte, ed è ancora così apprezzato, un motivo ci sarà. L’azienda aveva iniziato a produrlo negli anni Cinquanta del secolo scorso, seguendo una ricetta originale. Lo si trovava però soltanto nello Spaccio Freschi a Cavallermaggiore. All’epoca (ma anche negli anni a seguire) erano molti i torinesi che, diretti al mare in Liguria, si fermavano allo spaccio per gustarsi un cono o una coppetta di questo gelato dal gusto unico e particolare.

Il gelato di latte per i torinesi

«Siamo felici di aver portato a Torino il nostro gelato di latte per far assaggiare ai torinesi e ai turisti la bontà del nostro latte con cui produciamo il Gran Biraghi e il Gorgonzola – commenta Claudio Testa, Direttore Marketing e Strategie Commerciali di Biraghi – In questo modo tanti torinesi potranno trovare sotto casa il gelato ricordo della loro infanzia».

Fiducia in Torino

Secondo l’assessore al Commercio, Alberto Sacco, la decisione di Biraghi di aprire il suo punto vendita in piazza San Carlo a Torino, e ora anche di portare la sua specialità gelatiera, è segno di fiducia nella città e nel suo potenziale, nonché un segno di riconoscimento per la storia e la tradizione del commercio.

LEGGI ANCHE: Bar abusivo a Torino, sequestrato dalla Polizia Municipale

Immagine di copertina rappresentativa. Credit: pixabay-Anthony Cheung

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trending