Seguici su

Meteo

Siccità in Piemonte, è allerta rossa

Per la siccità in Piemonte è in arrivo l’allerta rossa. L’assessore all’Ambiente, «seri problemi in tutta la regione». Arrivano le autobotti

Pubblicato

il

siccità in piemonte
Siccità in Piemonte: arriva lo stato di calamità naturale

La siccità in Piemonte è ormai drammatica. «Siamo pronti a chiedere la settimana prossima lo stato di calamità naturale per l’uso idropotabile dell’acqua. La mancanza di neve, la scarsità di piogge e le temperature alte stanno creando seri problemi in maniera oramai diffusa in tutto il Piemonte», spiega l’assessore regionale all’Ambiente Matteo Marnati.

«Continuiamo a monitorare la situazione passo passo ma siamo molto preoccupati – prosegue Marnati – È molto probabile che fra qualche settimana si passi dal livello arancione di allerta a quello rosso con gravi danni al settore agricolo e al serio rischio di problemi per approvvigionamento dell’acqua per uso idropotabile. Le scorte in montagna – aggiunge Marnati – sono destinate a esaurirsi presto. È necessario da parte di tutti fare un uso molto parsimonioso dell’acqua».

Piemonte senz’acqua, autobotti e ordinanze sindaci

Anche in Piemonte si acuisce l’emergenza idrica causata dalla gravissima siccità che dura da oltre 6 mesi. Nel Torinese forniture di acqua potabile in paesi delle valli Susa e Pellice, nel Canavese e in Valchiusella. Nel Verbano-Cusio-Ossola e nella pianura novarese da febbraio a oggi sono già stati eseguiti oltre mille interventi di approvvigionamento idrico e la situazione sta diventando critica in alcuni paesi.

Nel Biellese, Vercellese e Casalese i gestori degli acquedotti hanno chiesto ad alcuni sindaci di firmare provvedimenti per limitare il consumo di acqua ai soli usi essenziali. La richiesta riguarda Borgosesia, Brusnengo, Curino, Lozzolo, Roasio, Sostegno e Villa del Bosco Limitazioni già in atto in altri Comuni.

Nell’Astigiano al momento non vengono segnalati interventi di emergenza ma la situazione è costantemente monitorata.

Nell’Alessandrino è stato attivato un servizio di emergenza con rifornimenti al serbatoio tramite autocisterne della Protezione Civile per i Comuni di Pietramarazzi e Montecastello. Un’altra importante carenza idrica viene segnalata nella Bassa Valle Erro.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Trending