Seguici su

Eventi

A Torino si celebra la liberazione dall’assedio del 1706

Appuntamento il 10 e 11 settembre 2022 a Torino per la suggestiva rievocazione della liberazione dall’assedio del 1706. Tutti i dettagli

Pubblicato

il

Rievocazione storica Torino
La rievocazione storica a Torino - Credit: Città di Torino

La Città di Torino ricorda che i torinesi non dimenticano la propria storia e tutti gli anni ai primi di settembre la città celebra la liberazione dall’assedio del 1706. Una memoria che il ritrovamento nel 1958 della vera scala di Pietro Micca, murata dopo il suo eroico gesto, e la successiva nascita del museo dedicato al minatore piemontese hanno significativamente rinvigorito.

Inaugurato nel 1961, nel Centenario dell’Unità d’Italia, oggi il museo civico Pietro Micca difende e valorizza il patrimonio archeologico, storico e valoriale di Torino e tra le tante iniziative è promotore della rievocazione storica della liberazione della città.

Simbolicamente iniziata il 29 agosto con la notte di Pietro Micca, quest’anno ricorda gli eventi in due occasioni specifiche: mercoledì 7 settembre, giorno della battaglia conclusiva, e sabato 10 settembre, con vari appuntamenti rievocativi e di festa cittadina.

Per il 316° anniversario un programma innovativo rispetto al passato con interessanti motivazioni storiche, didattiche e sociali per favorire il coinvolgimento più ampio possibile, una ambientazione più legata agli eventi storici e anche una più diretta partecipazione di giovani e famiglie a giochi storici.

Nel 2022, infatti, cadono anche appuntamenti significativi per le fortificazioni di Torino: il 445esimo del completamento della Cittadella e anche del Mastio nella sua funzione di collegamento città-cittadella e il 450esimo anniversario di inizio costruzione della Casamatta del Pastiss in rinforzo alla Cittadella.

Le celebrazioni si svilupperanno quasi esclusivamente nell’area della cinquecentesca e pentagonale cittadella di Torino, uno dei più innovativi esempi in tutta Europa, e in particolare si concluderanno al Maschio, unica fortificazione rimasta a testimonianza sua storica possanza. Il programma complessivo riserva moltissime occasioni di coinvolgimento e divertimento.

Mercoledì 7 settembre, si celebrerà la battaglia di liberazione con una travolgente conferenza-spettacolo al Circolo dell’Esercito di corso Vinzaglio 6, che nel 1706 era l’area della Porta del Soccorso della Cittadella, su cui si concentrarono le azioni offensive degli assedianti.

Il Generale Fulvio Poli dello Stato Maggiore dell’Esercito e Michele D’andrea del Museo Nazionale del Risorgimento ci condurranno per mano nel mondo militare di allora e sulle tradizioni che ancora sorreggono la storia del nostro esercito attuale attraverso la conferenza-spettacolo “1706 e dintorni: caratteristiche e curiosità militari sabaude, tradizioni dell’Esercito di oggi” per assistere alla quale è necessario prenotare.

La giornata dedicata alla celebrazione storica è sabato 10 settembre. Come da tradizione, la Città di Torino, in collaborazione con il museo civico Pietro Micca e il Gruppo Storico Pietro Micca della Città di Torino, integrato dai Dragoni Rossi di Revello e dal Coordinamento Rievocazioni Storiche 1600-1700, organizza una serie di appuntamenti simpatici e coinvolgenti.

Al mattino si potrà assistere ai cambi della Guardia d’Onore a cura dei rievocatori del Gruppo Storico Pietro Micca della Città di Torino all’ingresso di Palazzo di Città, già nel 1706 sede dell’Amministrazione comunale. Dalle ore 9 alle 12, ogni quanto d’ora sembrerà di essere a Buckingham Palace, con il suono dei tamburi, gli ordini in piemontese antico, le uniformi storiche del 1706. Si terminerà a mezzogiorno con gli onori al Principe Eugenio di Savoia, liberatore di Torino a capo dell’esercito imperiale di soccorso.

Nel pomeriggio l’offerta si moltiplica con diverse proposte. Si inizia alle ore 14 al Maschio della Cittadella (incrocio tra Corso Galileo Ferraris e via Cernaia) con attività fino alle 16 per visitare il grandioso salone a pian terreno e anche partecipare al gioco dell’oca a tema militare, organizzato su quattro tavolieri storici adatti ai giovanissimi, giovani e meno giovani. Partecipazione gratuita ma bisogna iscriversi entro il 5 settembre nel sito www.museopietromicca.it. Al termine premi ai vincitori e un ricordo per tutti.

In contemporanea, dalle ore 15 appuntamento al museo Pietro Micca in via Guicciardini 7/A per i tradizionali onori a soldati sabaudi e francesi sul luogo degli scontri del 1706 per continuare con la sfilata rievocativa all’interno del perimetro dell’antica Cittadella che farà tre tappe storiche commentate davanti ai sito del Pozzo Grande o Cisternone (via Valfrè 8), della fortezza sotterranea del Pastiss (via Papacino 1) e del Rivellino degli Invalidi in corso Galileo Ferraris 14, per concludersi ai Giardini del Maschio.

Alle ore 16 circa inizierà la coinvolgente rievocazione dinamica dell’assedio e della liberazione di Torino nei Giardini del Maschio a cura dei Gruppi storici già citati, con colpi a salve di cannone, fucileria e artifizi pirotecnici.

Concluderà con inizio circa alle 17 la tradizionale cerimonia istituzionale con la partecipazione di Gonfaloni, autorità e gruppi storici, con saluti del Sindaco e della Regione Piemonte, che premieranno anche i vincitori dei gioghi storici prima della deposizione finale della corona d’alloro al monumento a Pietro Micca.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Trending