Seguici su

Curiosità

Scoprire Torino con un itinerario di due giorni

Scoprire Torino in due giorni: tutto quello che dovresti vedere

Pubblicato

il

Scoprire Torino
Scoprire Torino

Torino è una città proprio bella da vedere, anche se si ha a disposizione soltanto poco tempo. Anche per un fine settimana ci si potrebbe organizzare per andare alla scoperta delle meraviglie del capoluogo piemontese e del territorio circostante. Ci sono infatti molte attrazioni che si possono vedere, anche se si è liberi soltanto per un paio di giorni. Torino riserva meraviglie tutte da ammirare, progettando un itinerario ben preciso, che potrebbe farci avvicinare a saperne di più su questa città particolare, la cui storia vale la pena di prendere in considerazione. Ma che cosa possiamo vedere a Torino in due giorni? Scopriamone di più.

Piazza Carlo Felice e Via Roma

I passatempi delle persone possono essere molto variegati. C’è chi preferisce la guida casino e chi invece ama viaggiare. Per questi ultimi, che amano queste forme di intrattenimento, consigliamo un itinerario di due giorni alla scoperta di Torino che non può non iniziare dal vedere Piazza Carlo Felice e Via Roma.

Su Piazza Carlo Felice si trova la stazione di Torino Porta Nuova. È un punto fantastico da cui iniziare ad andare alla scoperta della città. D’altronde non bisogna dimenticare che Via Roma è un’intera via dedicata allo shopping. Se proseguiamo percorrendo l’intera via arriviamo a Piazza San Carlo, quella che è stata definita il salotto di Torino.

Alla scoperta di Piazza San Carlo

Piazza San Carlo merita di essere conosciuta per le notizie storiche fondamentali che ne fanno uno dei luoghi più conosciuti del capoluogo piemontese. Ha una caratteristica forma rettangolare e al centro presenta il monumento a Emanuele Filiberto di Savoia.

È stata costruita a partire dal 1618. È circondata interamente da palazzi storici ed è famosa per i suoi caffè, la cui apertura risale molto indietro nel tempo. Sul lato più piccolo della piazza si trovano la chiesa di San Carlo Borromeo e quella di Santa Cristina, che sono anch’esse meravigliose e che sono definite le chiese gemelle.

La Galleria San Federico

Anche per un solo weekend a Torino, non si può non fare un salto alla Galleria San Federico, che si trova direttamente dopo aver percorso Via Roma. È stata costruita negli anni ’30 e al suo interno è possibile trovare uffici e locali commerciali. Ma ciò per cui questa galleria è più nota è il famoso Cinema Lux, che è stato il più grande cinema di Torino.

Una visita al Museo Egizio

Chi ama l’arte e la storia, in particolare quella legata alla civiltà egizia, non può perdersi una visita al Museo Egizio. Questo museo è stato fondato dal re Carlo Felice nel 1824. All’interno del Museo Egizio è possibile vedere statue, mummie, papiri e vari tipi di arredi legati alla civiltà egiziana antica.

Il Museo Egizio di Torino è uno dei più visitati in Italia ed è considerato fra i più importanti in tutto il mondo.

La visita a Piazza Castello e alla Cattedrale di Torino

Proseguiamo il nostro itinerario a Torino citando in particolare Piazza Castello e la Cattedrale, la chiesa dedicata a San Giovanni Battista. Al centro della piazza troviamo Palazzo Madama, una residenza che apparteneva alla famiglia reale. Ma tutta la piazza merita di essere guardata attentamente, per i suoi palazzi storici, per il suo Teatro Regio, per i suoi portici particolarmente raffinati.

Naturalmente non si può mancare di fare una visita alla Cattedrale di San Giovanni Battista, altro gioiello del capoluogo del Piemonte.

Un salto alla Mole Antonelliana

Non dimentichiamo nemmeno nel nostro itinerario di inserire la Mole Antonelliana, che ospita il Museo Nazionale del Cinema. Si chiama così perché per un periodo è stato l’edificio in muratura più alto del mondo e perché è stata progettata dall’architetto Antonelli.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Trending