Seguici su

Curiosità

Palazzo Reale di Torino: ora aperto sette giorni su sette. Ma chi è che lo visita?

Forte del successo di visitatori, anche Palazzo Reale sarà aperto anche il lunedì, per dar modo a tutti di ammirare la sua bellezza

Pubblicato

il

Dopo il Museo dell’Auto e il Museo Egizio di Torino, anche Palazzo Reale rimarrà aperto sette giorni su sette – ampliando così l’offerta del sistema museale torinese. La decisone di aprire anche il lunedì – giorno di chiusura fino a oggi –  è stata presa dopo una prova nelle scorse settimane che ha dato esito positivo. Come comunicato dalla direttrice dei Musei Reali, Enrica Pagella, il lunedì di apertura in prova sono entrati ben 400 visitatori. Ecco dunque la decisione di aprire tutta la settimana, a partire dal prossimo mese di luglio.

Il portone chiuso

Chi capitava nella piazza di lunedì non poteva fare a meno di notare il portone di Palazzo Reale chiuso. Non era, in effetti, un bello spettacolo. Così come confermato dalla stessa direttrice dei Musei Reali, che rivela come non riuscisse più a concepire il vedere lì quel portone chiuso. Allora, la decisione: una prova per testare la risposta dei visitatori e l’azione che ne è risultata.

La novità

Anche l’area appena riaperta al pubblico: l’Appartamento dei Quadri Moderni, a partire da oggi, sarà visitabile tutti i giorni. Ogni ora partiranno anche le visite guidate appositamente organizzate dalla società di servizi interna Ales, fa sapere Enrica Pagella.

L’identikit del visitatore

Chi è che vista il Museo Reale? Il Politecnico di Milano ha realizzato una ricerca sul mondo museale in Italia. L’indagine, presentata ieri nel Salone delle Guardie Svizzere di Palazzo Reale, ha evidenziato che il visitatore medio dei Musei Reali di Torino è donna, è italiana e ha un’età media – compresa in una fascia tra i 40 e i 55 anni. In genere è la prima volta che visita il museo, e visita i musei per trascorrere il proprio tempo libero. Ma quanto conoscono Torino, i suoi musei e i luoghi i turisti? La ricerca del Politecnico ha rilevato il 27% degli italiani conosce già i musei di piazza Castello. Di questi, l’11% li conosce perché ci è già stato, ma non ci tornerebbe, mentre il 24% sa della loro esistenza e non c’è mai stato. Infine, il 38% non li conosce.

Soddisfatti

A ogni modo, i visitatori dei Musei Reali di Torino in genere rimangono soddisfatti della loro visita. All’uscita, infatti, ben l’83% dichiara di essere molto soddisfatto dalla visita e soltanto l’1% non è soddisfatto. Il 16% sostiene comunque di avere avuto un’esperienza positiva. Tra i diversi aspetti più apprezzati c’è la pulizia delle sale, la gestione della biglietteria e la competenza delle visite guidate.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Trending