Seguici su

Cronaca Live

Vuole risparmiare sugli acquisti, ma la bravata gli “costa cara”

Un uomo tenta il risparmio sostituendo le etichette dei prezzi veri con quelle di importo minore, arrestato dalla Polizia a Torino per tentato furto aggravato

Pubblicato

il

Pos pagamento negozio
Cerca di pagare meno i prodotti, arrestato a Torino

TORINO – Voleva risparmiare sugli acquisti, e così ha pensato bene di sostituire le etichette con i prezzi veri con altre di importo molto minore. Ma la bravata gli è “costata cara”. Un uomo, dopo aver sostituito le etichette con i codici a barre di diversi prodotti di costo inferiore, ha poi proceduto al pagamento mediante le casse veloci nel tentativo di ottenere un grosso risparmio alla sua spesa. E, infatti, ha pagato 23 euro a fronte di acquisti per quasi 364 euro.

La bravata gli costa cara

Il fatto è accaduto martedì sera in corso Giulio Cesare, verso l’orario di chiusura, all’interno di un noto ingrosso di articoli di bricolage. L’addetto alla vigilanza interna, mediante la verifica dello scontrino, si è accorto che i conti non tornavano e ha compiuto un controllo più accurato. Così ha scoperto il trucchetto dei prezzi. L’uomo di 36 anni, italiano, è stato arrestato dagli agenti della Squadra Volante per tentato furto aggravato.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità