Seguici su

Cronaca Live

Vanno a fare la spesa e lasciano il figlio nell’auto chiusa con 40 gradi

Genitori lasciano il figlio chiuso in auto a 40 gradi. Il ragazzino, che ha rischiato la vita, è stato salvato dai passanti. Genitori denunciati

Pubblicato

il

Lasciano figlio chiuso in auto a 40 gradi

TORINO – Un ragazzino di 13 anni è stato lasciato chiuso in automobile dai genitori nel parcheggio del centro commerciale Spazio Conad di corso Susa a Rivoli (TO). L’intervento dei passanti ha evitato la tragedia.

Lasciato in auto a 40 gradi

A finire nei guai, denunciati per abbandono di minore, è una coppia di coniugi francesi che ha lasciato il proprio figlio chiuso nell’auto lasciata al sole, con una temperatura che sfiorava i 40 °C.
Ad attirare l’attenzione dei clienti del centro commerciale è stato lo stesso ragazzino, che chiedeva aiuto perché non riusciva a respirare.

I fatti

La vicenda è avvenuta giovedì scorso, 30 luglio 2020. Una ragazza, passando accanto all’auto parcheggiata si è accorta di quanto stava accadendo all’interno, con il ragazzino che gesticolava. Subito dopo, ha chiamato la vigilanza per informarli su quanto aveva visto. Nel frattempo, nei pressi dell’auto si era formato un gruppo di persone e, un uomo, è intervenuto rompendo il vetro della vettura, per poi tirare fuori il ragazzino.

I soccorsi e la denuncia

Qualche tempo dopo sono arrivati sul posto i sanitari del 118, i quali hanno soccorso e reidratato il tredicenne. I Carabinieri della stazione di Rivoli nel frattempo hanno atteso che i genitori del ragazzino finissero di fare la spesa e, una volta arrivati all’auto, li hanno informati di quanto avvenuto per poi denunciarli per abbandono di minore.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Trending