Seguici su

Cronaca Live

Torino, si finge poliziotto per evitare il controllo della Polizia

Avvicinato dalla Polizia si finge un agente in borghese per sfuggire al controllo ma i poliziotti non ci cascano: è successo in via Oxilia

Pubblicato

il

polizia torino
Immagine fornita dalla Questura di Torino

TORINO – Una pattuglia del Comm.to Barriera Milano impegnata nell’ordinario servizio di controllo del territorio, si imbatte lo scorso lunedì pomeriggio, in via Oxilia, in un giovane cittadino italiano che sta discutendo animatamente con un altro soggetto. Alla vista della Volante, il ragazzo si rivolge ai poliziotti, tranquillizzandoli: asserisce di essere un collega in borghese, impegnato in un’operazione di Polizia.

Situazione anomala

Apparendo una situazione anomala, i poliziotti gli chiedono a quale reparto appartenga: il ventiseienne asserisce di essere appartenente alla Polizia di Provincia, e contestualmente fa il gesto di estrarre dalla tasca un portafogli contenente una placca metallica. I poliziotti si avvicinano chiedendo di poter vedere meglio la placca appena esibita e a quel punto il giovane inizia ad alzare la voce, in quanto pensa di non essere assolutamente tenuto a mostrare alcunché. Seguono insulti, minacce ai poliziotti.

Denunciato

Il giovane viene dunque accompagnato per accertamenti presso gli uffici del Commissariato, dove peraltro il ventiseienne si rifiuta di fornire le proprie generalità: lì emerge come lo stesso detenesse senza alcun motivo una placca, all’interno del portafogli, recante la dicitura ‘Polizia privata’. Il giovane è stato denunciato per rifiuto di fornire le proprie generalità, minacce e resistenza a P.U., possesso di segni distintivi in uso ai Corpi di polizia, ovvero oggetti o documenti che ne simulano la funzione.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità