Seguici su

Cronaca Live

Torino, colpisce in testa con una zappa e poi tenta di strangolare il padre che si rifiuta di dargli del denaro. Arrestato dai carabinieri

Prende a zappate in testa e tenta di strangolare il padre che si rifiuta di dargli del denaro

Pubblicato

il

Prende a zappate il padre

TORINO – Tentato omicidio a Rivalta (TO). I carabinieri hanno arrestato, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare in regime di detenzione domiciliare emessa dal GIP su richiesta della locale Procura della Repubblica, un italiano di 44 anni, residente a Rivalta di Torino, nell’hinterland torinese, per tentato omicidio e tentata estorsione.

Prende a zappate e tenta di strangolare il padre

Lo scorso 28 ottobre un uomo di 66 anni ha presentato una denuncia ai carabinieri della Stazione di Orbassano (TO) nei confronti del figlio violento, che al culmine di un litigio, scaturito da una ennesima richiesta di denaro a cui aveva opposto un rifiuto, lo aveva colpito ripetutamente e violentemente al corpo e alla testa con una zappetta da giardinaggio e successivamente, dopo essere caduto a terra, si era seduto a cavalcioni sopra di lui e aveva tentato di strangolarlo con il manico dell’attrezzo agricolo. Poi lo aveva trascinato lungo il pavimento sempre tenendolo per il collo e l’aveva colpito con calci e pugni.

Le successive indagini dei militari dell’Arma hanno permesso di accertare la veridicità di quanto raccontato dal denunciante, appurando inoltre che le richieste di denaro andavano avanti oramai dal 2018.

La zappa usata per colpire il padre
Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *