Seguici su

Cronaca Live

Scontri a Torino, 10 condanne e 25 assoluzioni tra gli Anarchici

Le condanne e le assoluzioni per gli incidenti di Torino a poche ore dallo sgombero dell’Asilo occupato

Pubblicato

il

Scontri anarchici a Torino

Dieci condanne e 25 assoluzioni parziali o totali hanno chiuso stamani al palazzo di giustizia il processo per gli scontri di piazza che si verificarono a Torino il 9 febbraio 2019 fra antagonisti e forze dell’ordine. Gli incidenti scoppiarono a poche ore dallo sgombero dell’Asilo occupato, storico centro sociale dagli anarchici.

Le pene inflitte dal tribunale variano dai 4 mesi e 15 giorni a un anno e otto mesi di reclusione. Gli imputati erano 29.

Tra gli assolti a pieno titolo figura Massimo Passamani, del Trentino, storico esponente del movimento anarchico. Per uno dei condannati è stata disposta la libertà vigilata. All’Amiat, l’azienda del gruppo Iren che sì è costituita parte civile, è stato riconosciuto il diritto a un risarcimento e una provvisionale di 7.500 euro. Il 9 febbraio 2019, dopo lo sgombero dell’asilo, circa 500 antagonisti si radunarono in Piazza Castello e diedero vita a un corteo. Nel corso della protesta si ebbero muri imbrattati, auto danneggiate, cassonetti in mezzo alla strada, lanci di pietre. Per tentare di disperdere i dimostranti le forze dell’ordine usarono i lacrimogeni. Vi furono anche alcuni fermi.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità

Trending