Seguici su

Covid 19

La domenica gialla di Torino presa d’assalto e il ristorante con 250 clienti, multato e chiuso

La grande voglia di aria e di uscire di casa contagia i torinesi che prendono d’assalto il centro e fanno ressa per le vie, in bar, ristorante e negozi. Il ristorante con 250 clienti multato e chiuso dai vigili

Pubblicato

il

Torino: folla in centro

TORINO. Non è passata di certo inosservata la domenica (ma anche il sabato) a Torino, presa d’assalto dai torinesi e non solo. Il centro, infatti, sembrava lo stesso di un anno fa, quando ancora il Covid era un “problema” dei cinesi. Potenza della zona gialla, che dà all’apparenza più libertà. Una libertà “strappata di mano” al virus, che in realtà se ne infischia delle leggi degli uomini.

Scende la pioggia, ma che importa

E così, nonostante le condizioni meteo non fossero delle più invitanti, la voglia di uscire l’ha fatta da padrona. Folla strusciante per le vie del centro: via Roma, via Po, via Garibaldi, via Lagrange… tutti insieme appassionatamente. Tavolini e dehors di bar tutti occupati e in molti in coda per accaparrarsi un posto non appena si liberava. Chi si trovava lì, lo può testimoniare.

I (troppi) clienti del ristorante

Ma se la folla in centro ha fatto notizia, quella più eclatante è di certo la chiusura del ristorante giapponese vicino alla stazione Porta Susa, dove gli agenti della Polizia Municipale (in borghese) hanno sorpreso circa 250 clienti che, verso le ore 14:00, assiepavano il locale. Tanti, troppi – anche per una zona gialla. E così, stop alle danze e alle corse dei camerieri. Per chi aveva appena iniziato a mangiare, o per chi stava aspettando di farlo, il pranzo finiva lì: i vigili hanno annunciato che il ristorante chiudeva, tra borbottii e proteste. Se ne riparlerà più avanti, forse. Ma per il momento, cinque giorni di chiusura obbligata e circa 800 euro di multa.

Immagine rappresentativa

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità