Seguici su

Cronaca Live

Furti nelle case con la scusa del “falso tecnico”, otto arresti

Operazione dei carabinieri contro i ladri negli alloggi con la scusa del “falso tecnico”, sequestrati 800mila euro di beni e otto arresti

Pubblicato

il

Controlli Carabinieri a Torino
Sgominata la banda dei furti con raggiro negli appartamenti - immagine di repertorio

NOVARA – Sono otto le persone sono state arrestate dai carabinieri di Novara nell’ambito dell’operazione “Elder”. Facevano parte di tre ‘batterie’ specializzate nei furti in abitazione ai danni di anziani. Il sistema era sempre lo stesso: si presentavano come “falsi tecnici” alla porta di casa e, dopo aver raggirato le vittime ed essersi introdotti nell’appartamento con il loro consenso, rubavano l’oro e il denaro che riuscivano a trovare.

I tre gruppi criminali

Il primo gruppo, composto da tre pregiudicati, è stato fermato lo scorso febbraio a Sillavengo, mentre negli ultimi giorni sono stati arrestati altri quattro uomini che componevano altri due gruppi criminali, a Carmagnola (Torino) e Vercelli. Sono ritenuti responsabili di numerosi episodi di furto in abitazione perpetrati tra il 2020 e il 2021 tra il Piemonte e la Lombardia. È stata anche sequestrata refurtiva e denaro contante, per un valore di circa 600 mila euro. Individuato e arrestato il ricettatore al quale si rivolgevano i malviventi dopo i colpi per rivendere gli oggetti in oro e gli orologi di pregio. È stato trovato in possesso di oltre 200mila euro in contanti e preziosi per un valore di svariate decine di migliaia di euro.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità