Seguici su

Covid 19

Il Piemonte resterà zona gialla? Le dichiarazioni del governatore Cirio

Casi di Covid altalenanti, ma Cirio afferma che con un RT 0,82 il Piemonte dovrebbe restare zona gialla, ma serve ancora grandissima prudenza. Oggi la sentenza

Pubblicato

il

Piemonte zona gialla

TORINO – Se il Piemonte resterà zona gialla si saprà quest’oggi. E anche se questa settimana i casi di positivi al Covid sono stati altalenanti (ieri erano 807), secondo il governatore Cirio, «i dati sono estremamente confortanti».

Piemonte sotto esame

Il Piemonte oggi sarà dunque sotto esame, per vedere se si potrà restare zona gialla o meno. A ricordarlo e a fare il punto della situazione è stato il presidente della Regione, Alberto Cirio durante la videoconferenza tenutasi ieri pomeriggio per illustrare il nuovo piano vaccinale regionale.

Il Report numero 38 sulla pandemia

«Domani è giornata di esami – ha ricordato Cirio – siamo al report numero 38, e con il beneficio che tra oggi e domani possa cambiare qualche decimale, vi posso dire che i dati della settimana sono estremamente confortanti: l’RT medio passa da 0,89 della settimana precedente allo 0,82% di questa. Si riduce l’RT, ma scendono anche gli altri indicatori: l’occupazione dei posti letto nelle terapie intensive passa dal 26% della settimana scorsa al 24% di quella attuale, e quella dei letti in ricovero ordinario cala dal 40% al 37%. Questo, lo ricordo, a fronte delle soglie di attenzione fissate al 30% per le intensive e al 40% per i ricoveri ordinari».

I presupposti ci sono

«Con questi dati – sottolineato Cirio – ci sono tutti i presupposti perché ci venga confermato l’attuale scenario, il che significa si prospetta ancora una settimana in zona gialla. Richiamando però sempre a una grandissima prudenza, che è ciò che potrà permetterci di continuare a mantenere questo risultato. Perché essere in giallo non è vincere alla lotteria, è frutto di un percorso: di sacrifici personali, economici e di libertà».

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità