Seguici su

Cronaca Live

Centro estetico offriva attività (vietata) di palestra: chiusa l’area dalla polizia municipale

Un Centro estetico offriva attività di palestra alle proprie clienti in violazione delle norme anti Covid-19. La polizia municipale chiude la parte del locale

Pubblicato

il

Centro estetico offriva attività di palestra

Alla Polizia Municipale di Torino, Reparto di Polizia Commerciale, arriva una e-mail in cui si segnala una attività illecita da parte di un Centro estetico. Così, ieri pomeriggio, gli agenti si sono recati presso l’esercizio commerciale per un controllo del rispetto delle norme dei DPCM in vigore, volti al contenimento del contagio da Covid-19.

La palestra nel centro estetico

Nella segnalazione veniva specificato che in un centro estetico, ubicato in via Madama Cristina, oltre che a svolgersi legittimamente l’attività di estetista, era stata attivata una palestra sportiva con diversi macchinari a disposizione della clientela, tra cui tapis roulant e biciclette ellittiche.

Il controllo della polizia municipale

Gli investigatori della Polizia Municipale, dopo un’opportuna attività di monitoraggio, hanno compito un’ispezione e hanno accertato che, effettivamente, all’interno del locale vi erano macchinari professionali da palestra sportiva utilizzati, secondo quanto riferito dal direttore tecnico dell’attività, dalle clienti del centro estetico come servizio aggiuntivo.

La violazione delle norme anti Covid

Al momento del controllo non vi era nessuna persona impegnata nell’utilizzo delle attrezzature, ma le stesse risultavano tutte accese in attesa dei primi clienti. Poiché l’attività di palestra risulta ancora tra quelle sospese dal DPCM del 14/1/21, gli agenti, al fine di evitare pericolosi assembramenti all’interno di locali chiusi, hanno contestato la violazione alla normativa per il contenimento del contagio da Covid-19, sospendendo per cinque giorni la porzione del locale adibita a palestra.

Gli agenti del Reparto di Polizia Commerciale, nei prossimi giorni, eseguiranno accertamenti amministrativi finalizzati alla verifica dei titoli autorizzativi, non reperibili all’interno dell’attività al momento dell’ispezione.

Multato anche un bar

Un’altra segnalazione per violazione delle norme anti Covid-19 ha portato gli uomini dello stesso Reparto di Polizia Commerciale a sanzionare il gestore di un bar ubicato in via Quarto dei Mille. In questo caso, all’interno del locale, erano presenti alcune persone che stavano consumando e il bar, anche in questo caso, è stato chiuso temporaneamente per cinque giorni.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *