Seguici su

Negozi da paura

Vendeva prodotti scaduti e alimenti in cattivo stato di conservazione: denuncia e sanzione di oltre 8.000 euro

Un negozio di alimentari a Torino , in precarie condizioni igieniche, vendeva prodotti scaduti e aveva altri alimenti in cattivo stato di conservazione. Denuncia e multa salata

Pubblicato

il

Locale chiuso a Torino
Negozi da paura a Torino - immagine di repertorio

A Torino, sabato mattina, durante un servizio ordinario volto alla tutela del consumatore, il Comando Territoriale di Porta Palazzo ha compiuto un controllo igienico sanitario di un locale commerciale ubicato in via Andreis, scoprendo diverse irregolarità.

Precarie condizioni igieniche e cibo scaduto

L’ispezione ha evidenziato una serie di irregolarità. Oltre alle precarie condizioni igieniche di tutto il negozio, gli agenti hanno rinvenuto molti prodotti scaduti esposti tra gli scaffali e, dentro un frigorifero, hanno anche trovato nove polli privi di confezione con la carne a diretto contatto con il ghiaccio e altri alimenti. I vigili hanno inoltre rinvenuto 41,5 kg di buste non compostabili e biodegradabili.

Denuncia e multa per il titolare

Il titolare dell’esercizio, un sessantaduenne di nazionalità egiziana, è stato sanzionato e denunciato all’Autorità Giudiziaria per alimenti in cattivo stato di conservazione. Inoltre, è stato multato per gli alimenti scaduti, per i sacchetti non compostabili e biodegradabili, per malfunzionamento della bilancia, per le condizioni igienico sanitarie del locale e per utilizzo a magazzino del negozio, per un totale di oltre 8.000 euro di sanzioni.

Il sequestro

Oltre ai nove polli, sono stati sequestrati e distrutti 50 barattoli confezioni di peperoni e marmellate, 10 confezioni di formaggi, 2 chilogrammi di dolci arabi, datteri, 100 piadine di pane arabo e 4 chilogrammi farine.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità