Seguici su

Negozi da paura

Torino, sequestrati in un negozio 83 kg di carne e pesce mal conservati

A tutela del consumatore, la Polizia Municipale di Torino sequestra, in un minimarket di via Nizza, 83 kg di carne e pesce in cattivo stato di conservazione

Pubblicato

il

Alimenti in cattivo stato di conservazione
Alimenti in cattivo stato di conservazione sequestrati a Torino

Martedì mattina, nell’ambito di controlli sul territorio volti alla tutela della salute del consumatore, gli agenti del Reparto di Polizia Commerciale della Polizia Municipale hanno ispezionato un minimarket ubicato in via Nizza, già oggetto di segnalazione da parte dei cittadini per presunte irregolarità sulla conservazione di alcuni alimenti posti in vendita.

All’interno di congelatori a pozzetto, le cui pareti erano ricoperte da un consistente deposito di ghiaccio, gli agenti hanno accertato l’effettiva presenza di prodotti alimentari, in particolare di carne e pesce surgelati in maniera arbitraria, posti in vendita in sacchetti di plastica tipo “shopper” non idonei alla corretta conservazione degli alimenti.

Gli alimenti in cattivo stato di conservazione

Nello specifico, all’interno di buste di plastica prive di etichettatura, gli agenti hanno rinvenuto 44,6 kg di carne bianca (perlopiù pollame, in parte tagliato a pezzi), 26,8 kg di tranci di carne rossa (presumibilmente di tipo bovino), 6,6 kg di zampe di bovino e 2 di sgombri. Dentro gli stessi congelatori c’erano anche sacchetti contenenti interiora di pollo, cervella e altre frattaglie, per un totale di 83 kg di alimenti mal conservati.

Il titolare dell’esercizio di vicinato, un uomo di nazionalità bengalese, è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria per violazione dell’art. 5 lett. b) della L.283/62 per detenzione, finalizzata alla vendita, di alimenti in cattivo stato di conservazione. Gli agenti hanno posto sotto sequestro gli 83 chilogrammi di carne e pesce.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità