Seguici su

Ambiente

Torino, 2100 nuovi alberi al parco Sangone: assorbiranno 100 tonnellate di CO2 ogni anno

Gli oltre 2000 nuovi alberi, che assorbiranno 100 tonnellate di CO2 e 400kg di Pm10 ogni anno, si aggiungono a quelli già presenti, portando il totale a 35 mila

Pubblicato

il

parco sangone wikipedia
Immagine di Pubblico Dominio - Crediti: Franco Desogus

TORINO – Oltre 2 mila nuovi alberi consentiranno di assorbire ogni anno oltre 100 tonnellate di anidride carbonica e più di 400 kg di Pm10. Sono quelli del bosco urbano che nascerà nel parco Sangone, nel quartiere Mirafiori Sud di Torino, grazie a una convenzione fra Città, Rina e Arbolia, la società benefit di Snam e Fondazione Cdp. «La piantumazione dei 2.114 alberi di 13 specie è iniziata in questi giorni e quando sarà conclusa – spiega l’assessore all’Ambiente Alberto Unia – porterà a 35 mila le nuove piante messe a dimora in questi anni, 50 mila a fine mandato».

Le parole della Sindaca

«Oggi – sottolinea la sindaca Chiara Appendino – decidere di piantare alberi è un segnale importantissimo che si dà alla comunità, non è solo un esercizio di stile ma significa una città che punta sulla qualità della vita e dell’aria, tema che deve vedere le amministrazioni in prima linea nel dare priorità a questi interventi».

Lotta al cambiamento climatico

«Con questo progetto – osserva Mario Vitale, presidente di Arbolia – ribadiamo che la lotta al cambiamento climatico è parte integrante del nostro agire quotidiano e dimostriamo che in questo Paese si può fare sistema pubblico-privato per temi così importanti».

«Questa iniziativa – conclude Ugo Salerno, presidente e Ad di Rina – si inserisce a pieno titolo nel percorso verso la neutralità carbonica della nostra azienda prevista per il 2023». 

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità