Viaggiare da casa: il tour virtuale tra le meraviglie delle province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia

Documentari e servizi online, podcast, app e iniziative social: un tour virtuale per viaggiare anche da casa tra le province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia. Vieni a scoprire come6 min


In questi giorni di quarantena obbligata dall’emergenza Coronavirus, di #iorestoacasa, di sogni attraverso il vetro della finestra con lo sguardo che si perde lontano forse immaginiamo come sarà adesso là fuori, e come ci piacerebbe fare una viaggio di piacere o anche solo una gita. Se vogliamo farci un tour in Emilia-Romagna, ecco un’occasione da non perdere. Anche se non sarà la stessa cosa di come andarci davvero di persona, ci darà modo di passare piacevolmente un po’ di tempo e conoscere magari cose e posti che non avevamo ancora visto.

Si parte ora per il viaggio

Forse non sarà come gustare il culatello nei luoghi in cui viene prodotto o aggirarsi fisicamente tra i saloni di un castello ricco di storia e misteri ma le numerose possibilità di immergersi nel territorio di Visit Emilia disseminate in rete rappresentano un assaggio delle esperienze uniche che torneranno a essere concretamente fruibili quando le limitazioni agli spostamenti imposte dalla situazione d’emergenza lasceranno il posto alla libera circolazione. Servizi televisivi online, app, tour virtuali e concerti in streaming portano i gioielli delle reti Food & Wine e Cultura & Castellli direttamente nelle case di chi sente l’irrefrenabile desiderio di viaggiare attraverso le province di Parma, Piacenza e Reggio Emilia.

Food & Wine a casa
Passa anche per la Via Emilia la puntata di Signori del Vino che, prendendo spunto dalle parole di Francesco Guccini, cerca le radici della storia del vino italiano. Lo stile, l’espressione del territorio, il tipo di coltivazione: tutto è importante e tutto si collega alla fase della vendemmia e alle modalità di raccolta, come spiega nella sua lezione settimanale il maestro potatore Marco Simonit. Tra i protagonisti di questo racconto (da vedere QUI), il Gutturnio di Piacenza, la Malvasia di Parma e naturalmente il Lambrusco.

Visit Emilia – Duomo e Battistero di Parma

San Secondo Parmense e i suoi dintorni sono invece non solo lo scenario ma anche i protagonisti di una puntata di Ricette all’Italiana dedicata in gran parte al re dei salumi DOP: il Culatello di Zibello. La Rocca dei Rossi è il punto di partenza per un tuffo nel gusto nel cuore della Food Valley. Gustatelo QUI.

Parola di Pollice Verde si imbarca in un viaggio lungo il Po, che inevitabilmente tocca i territori di Visit Emilia e in particolare fa sosta a Monticelli d’Ongina (PC), tra le capitali italiane dell’aglio bianco. Parti per il viaggio QUI.

Visit Emilia – Piacenza – Palazzo gotico – credit Tagini-CArchivio Comune Pc

Chiunque abbia l’ambizione di definirsi una buona forchetta non potrà poi che esultare di fronte all’opportunità di lanciarsi alla scoperta dei Musei del Cibo della Provincia di Parma, grazie ai virtual tour disponibili sul sito di ciascuna struttura:
Museo del Salame di Felino (PR): visita il museo QUI.
Museo del Parmigiano Reggiano (PR): visita il museo QUI.
Museo della Pasta (PR): visita il museo QUI.
Museo del Pomodoro (PR): visita il museo QUI.
Museo del Vino (PR): visita il museo QUI.
Museo del Culatello di Zibello (PR): visita il museo QUI.

Cultura & Castelli in poltrona 

Il programma Tv Geo fa da guida tra le meraviglie di Parma, Capitale Italiana della Cultura 2020. La puntata svela i segreti di una città raffinata e popolare, animata da una bruciante passione per la vita, l’arte e la buona tavola. Il documentario di Ginetto Campani è un’immersione tra le tracce di Verdi, Toscanini e Bertolucci, evocato nel mondo da un profumo alla violetta. Vedi le meraviglie di Parma QUI.

Risale al 2017 l’incursione di Maria Teresa Giarratano a Reggio Emilia, al tempo cornice della mostra di Palazzo Magnani dedicata al Liberty in Italia. È l’occasione per scoprire la città e i lavori di artisti negli atelier di una vecchia casa di ringhiera. Vedili QUI.

È Linea Verde Life a puntare i riflettori su Piacenza, città dalle mille attrattive artistiche e culturali ma anche laboratorio di modelli sostenibili e curiosità nel campo dell’innovazione. La trasmissione adotta una prospettiva inedita in cui palazzi, piazze e monumenti si combinano con aspetti dell’agricoltura 4.0, processi di trasformazione del legno in materiale di design e soluzioni futuristiche per il recupero del polietilene. Immancabili infine gli accenni alle tipicità gastronomiche del territorio. Scopri Piacenza QUI.

Visit Emilia – Galleria Nazionale – credit Comune di Parma

Un itinerario ideale

Uscendo dai capoluoghi, Bobbio (PC), Gualtieri (RE) e Fontanellato (PR) sono tre tappe di un ideale itinerario tra i borghi più belli d’Italia, da costruire legando tra loro i servizi archiviati sul sito Raiplay.
Vedi Bobbio QUI.
Vedi Gualtieri QUI.
Vedi Fontanellato QUI.
Sono i sentieri di montagna della Valle del Tresinaro a offrire lo spunto per un originale e inedito viaggio nell’Appennino a sud di Reggio Emilia, attraverso borghi, chiese e torri di origine medievale, costruiti nella caratteristica pietra arenaria locale. Vivili QUI.

Visit Emilia – Ponte Gobbo a Bobbio

Vivi altri musei e luoghi

Attraverso la app QuickMuseum è possibile addentrarsi con audioguida nel Seminario Vescovile di Bedonia (PR) e nel Museo e Parco Archelogico di Travo (PC), mentre Museo “Kronos” della Cattedrale di Piacenza, Museo dell’Abbazia di Bobbio e Museo Collezione Mazzolini di Bobbio (PC) comunicano via social il proprio patrimonio attraverso visite guidate virtuali fatte dai lavoratori del museo (#StorieDalMuseoChiuso), giochi sulla conoscenza del patrimonio (#GiochiDArte) e storie di raffigurazioni iconografiche di santi che prevedono un gioco finale per i bambini (#QuantiSanti).
Il Museo Geologico di Castell’Arquato mette a disposizione di tutti la visita virtuale alla sala “Il golfo delle Balene”, dedicata ai cetacei che popolavano il golfo pliocenico e ricca di reperti venuti alla luce sui calanchi delle valli dell’Arda, del Chiavenna e dell’Ongina a partire dalla fine del Settecento. Sul sito anche alcuni video legati ai ritrovamenti di cetacei della collezione e un audio sui “nichi” di Leonardo da Vinci. Visita il Museo Geologico QUI.
Google Arts and Culture permette poi di visitare i Musei Civici di Reggio Emilia e quelli di Palazzo Farnese a Piacenza.

Visit Emilia – Piazza Garibaldi Parma

Se il video nella home del sito dedicato consente di dare un’occhiata alla Collezione Maramotti di Reggio Emilia, Festival Verdi Immersive 360° offre al pubblico l’emozione di sentirsi al centro del palcoscenico del Teatro Regio di Parma insieme agli artisti in scena, grazie alle immagini panoramiche registrate in audio e video a 360° dall’Università di Parma. Vedi QUI.

GiraReggio è una mappa online che propone una vista d’insieme del centro storico della città di Reggio Emilia e diversi itinerari tematici; cliccando sui singoli punti si può anche navigare a 360°. Vai a GiraReggio QUI.

Livello 9 è invece il museo virtuale dei luoghi del ‘900 di Reggio Emilia: la sua collezione attualmente contiene foto e approfondimenti su tematiche quali Diritti, Prima Guerra Mondiale, Amicizia Reggio-Africa e Reggiana Calcio. Vedilo QUI.

Sempre a Reggio Emilia, Reggiane Urban Gallery è una galleria virtuale, realizzata in fotografie sferiche, che permette di scoprire le opere di street art e writing custodite nel complesso industriale delle ex-Officine Reggiane. Vivila QUI.

Su Radio Emilia-Romagna, numerosi podcast sono dedicati alle istituzioni museali e a itinerari nella cultura di Visit Emilia. Tra essi, i Musei di Palazzo Farnese a Piacenza, il Museo Villa Verdi di Sant’Agata di Villanova d’Arda (PC), Il Museo Renata Tebaldi nelle Scuderie di Villa Pallavicino a Busseto (PR), La casa natale di Giuseppe Verdi a Roncole di Busseto (PR) e Il museo-casa Barezzi a Busseto (PR).

Visit Emilia – Ponte Gobbo a Bobbio

Il gran finale è nelle corde del Festival Verdi Home Streaming: sino al 10 aprile 2020, il Teatro Regio di Parma offre, ogni due giorni, alcune tra le opere più applaudite prodotte per il Festival Verdi. Il cartellone, dal titolo #seguiLaT #Alle5, prevede la messa in onda di video inediti dei concerti delle passate Stagioni sulla pagina Facebook della Toscanini. Verranno selezionati per il pubblico alcuni estratti dai programmi che hanno riscosso maggior successo, diretti dalle “grandi bacchette” che si sono avvicendate sul podio della Toscanini. Anziché annunciare il cartellone completo, la peculiarità dell’iniziativa consisterà nello svelare date, direttori e programmi di volta in volta: al termine di ogni concerto verrà svelato l’appuntamento successivo.

Per maggio informazioni: Visit Emilia – E-mail: info@visitemilia.com – Sito web: www.visitemilia.com

VEDI ANCHE: Eventi weekend Torino e provincia: visto che Io Resto a Casa, faccio un giro per il Piemonte con le video guide.

Sostieni Torino Fan

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Torino Fan lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scegli il formato
Immagine
Carica Foto o GIF
Storia
Testo formattato con possibilità di incorporamenti e immagini
Video
Inserisci video da Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Meme
Carica la tua immagini e costruisci un meme
Sondaggio
Vota per dire la tua opinione
QUIZ
Aggiungi una serie di domande che verificano quanto ne sanno gli utenti di Torino Fan su determinati argomenti
Quiz personali
Aggiungi una serie di domande che rivelano lati nascosti della personalità
Lista
Il classico Internet Listicles
Elenco di classifiche
Chiedi voti per scegliere la lista migliore
Conto alla rovescia
Il classico internet countdown
Lista Aperta
Invia il tuo articolo e vota per la migliore presentazione
GIF
Carica una GIF animata
Audio
Inserisci Soundcloud or Mixcloud Embed