Seguici su

Viaggi

Torino indimenticabile e tutta da scoprire, anche per un solo weekend

Torino sa affascinare con la sua storia e le sue caratteristiche uniche. Una città tutta da scoprite e vivere, anche per un solo weekend

Pubblicato

il

Via Roma a Torino
Un weekend a Torino: sarà un'esperienza indimenticabile

Torino è una città tutta da vivere e scoprire, capace di regalare emozioni anche al turista più esigente. Sa affascinare con la sua storia e la sua cultura, ma anche per essere una città ricca di mistero e dall’animo romantico. Senza dimenticare le specialità enogastronomiche che, dopo essere stata Capitale d’Italia nel 1861, ne fanno la capitale del buongusto.

Un viaggio nel tempo

Pronti a fare un viaggio nel tempo? A Torino tutto è possibile perché ci si può immergere nel passato ma anche nel futuro. Ma prima di partire è necessario trovare una base da cui organizzare le giornate da vivere appieno nella capitale sabauda. Se siete alla ricerca di una sistemazione in grado di offrire comfort e servizi, in posizione strategica per raggiungere con facilità i principali punti della città, potete tranquillamente fare riferimento a un albergo a Torino dove coniugare qualità ed economicità. E, una volta che si è sistemati, si può partire.

L’animo Romano e antico

Partendo dunque dal passato possiamo trovare l’animo dell’Impero Romano della città nei resti della antica Augusta Taurinorum con le Porte Palatine (vicino al Duomo) o, sempre lì intorno, del Quadrilatero Romano o il Teatro Romano. Ma se parliamo di “cose antiche”, non possiamo tralasciare il Museo Egizio, il secondo al mondo per importanza, dove il mistero e il fascino di questa antica civiltà si fondono.

Capitale del Barocco

Ma Torino è anche capitale del Barocco, con i suoi monumenti ed edifici storici ridisegnati da famosi architetti del ‘600 e del ‘700 che hanno cambiato il volto della città. Molte le piazze assolutamente da visitare: piazza San Carlo (con le sue due chiese gemelle San Carlo e Santa Cristina), piazza Castello (con Palazzo Madama e Palazzo Reale), piazza Carignano (con il suo Palazzo che nel 1848 fu destinato a sede del Parlamento subalpino e poi italiano) e il famoso Palazzo Guarini. E poi il già citato Duomo con la Cappella del Guarini, fatta erigere da Carlo Emanuele II nel 1663 e che custodisce la Sacra Sindone.

Visita d’obbligo poi è quella che è considerata il simbolo di Torino per eccellenza, la Mole Antonelliana, costruita tra il 1863 e il 1889, a opera di Alessandro Antonelli da cui prende il nome. Da qui è possibile ammirare la città vista dall’alto e visitare l’importante Museo del Cinema che ha sede proprio al suo interno.

Capitale del buongusto

Culla di specialità come i famosi cioccolatini Gianduiotti (con cacao e nocciole, gli stessi ingredienti di una famosissima crema spalmabile), Torino è considerata anche capitale del buongusto. Si narra infatti che non solo sia patria del cioccolato ma anche del caffè espresso, così come di una specialità tutta torinese che unisce questi due ingredienti: il Bicerin, reso famoso dal conte Camillo Benso di Cavour che era solito gustarselo presso il Caffè Al Bicerin di piazza della Consolata.

Peri più golosi, poi, a Torino si ha la possibilità di fare un vero e proprio tour gastronomico e scoprire specialità tradizionali della cucina piemontese come, per esempio, la Bagna cauda, il Bagnèt verd, il Vitel tonné, gli Agnolotti e i Tajarin o ancora il Bollito misto – magari accompagnati dai Grissini Torinesi – e poi il dolce Bunet e tante altre prelibatezze.

Capitale dello shopping

Torino è anche svago e indicata dai più “esperti” come rimedio di “shopping terapia” grazie ai suoi numerosi negozi in cui trovare tutto ciò che si desidera. Tutto questo è possibile godendo di rilassanti passeggiate sotto i portici delle centrali via Roma e via Po oppure nell’isola pedonale di via Garibaldi – altra via dello shopping per eccellenza – o ancora via Lagrange e via Carlo Alberto, anch’esse isole pedonali.

Capitale del verde e del romanticismo

Se poi si ha voglia di verde e si è in vena di romanticismo, sono molti i parchi da visitare e vivere: primo fra tutti il Parco del Valentino, in riva al Po, con anche il suo Borgo Medievale. E poi i parchi della Tesoriera, i Giardini Reali… e, a pochi passi dalla città, il Parco Regionale della Mandria (uno dei più grandi d’Europa).

Infine, prima di salutare la città è d’obbligo ammirarla dall’alto e magari scattare una bella foto panoramica ricordo: per questo ci si può recare alla Collina di Superga (che ospita la Basilica di Superga) da cui è possibile godere di una vista mozzafiato, ma anche recarsi al Monte dei Cappuccini per visitare la Chiesa di Santa Maria al Monte, e da dove è possibile ammirare gran parte del centro cittadino e della città con lo “sfondo” incantevole delle montagne piemontesi.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità