Seguici su

Viabilità

Arriva in piazza Bengasi il primo parcheggio di interscambio di superficie della città

Piazza Bengasi diverrà sede del primo parcheggio di interscambio con la metropolitana di Torino. approvata la sperimentazione

Pubblicato

il

Piazza Bengasi Torino
Piazza Bengasi a Torino diverrà parcheggio di interscambio - credit: Città di Torino

Piazza Bengasi a Torino sarà la sede del primo parcheggio di interscambio con la metropolitana. Su proposta dell’assessora Maria Lapietra, la Giunta Comunale ha individuato quale parcheggio l’area di piazza Bengasi posta al di sopra della stazione capolinea della Linea 1 della metropolitana, spiega una nota del Comune.

Arriveranno più veicoli, anche da fuori Torino

Qui, la recente apertura della tratta Lingotto-Bengasi porterà prevedibilmente a un incremento dell’afflusso di veicoli provenienti da fuori città che rende necessaria l’adozione di strumenti per la disciplina viabilistica del territorio cittadino quali la regolamentazione della sosta. Questa si rende necessaria per la rotazione dell’occupazione degli stalli, e il conseguente effetto sulla circolazione veicolare con riduzione dei tragitti finalizzati alla ricerca di un parcheggio. La regolamentazione si rende inoltre indispensabile per garantire la mobilità dei cittadini, agevolando e incrementando al tempo stesso l’utilizzo del trasporto pubblico locale e riducendo quindi i livelli di traffico, congestione e conseguentemente inquinamento.

Il parcheggio di piazza Bengasi

L’area individuata come parcheggio di interscambio conterà un totale di circa 380 stalli destinati alla sosta a pagamento e demarcati dalle linee blu. La sosta a pagamento sarà in vigore con orario 8:00-19:30 dal lunedì al venerdì (festivi esclusi e con sosta libera al di fuori di tale orario) a tariffazione “smart” con costo pari a 1 euro l’ora. Sono previsti abbonamenti (settimanali, mensili, trimestrali e annuali) nonché tariffe agevolate integrate sosta – trasporto pubblico finalizzate all’interscambio con la linea metropolitana che consentiranno di parcheggiare il proprio veicolo per l’intera giornata pagando 1 euro solamente (per esempio: settimanale, costo 17 euro, di cui 5 euro per la sosta e 12 euro per il TPL). Tutte le formule park&ride, oltre a consentire il parcheggio, comprenderanno la possibilità di utilizzare l’intera rete urbana di trasporto pubblico.

Niente abbonamenti per i residenti

Non saranno istituiti abbonamenti per residenti e dimoranti, che nelle ore serali e notturne avranno a disposizione gli stalli non più occupati da veicoli in sosta di lunga durata. Questa prima fase e le relative tariffe integrate approvate sono da considerare una sperimentazione, la prima in città per un parcheggio di interscambio in superficie, valida fino al 31 dicembre 2021 e soggetta successivamente a verifica di efficacia circa gli obbiettivi perseguiti. La valenza sperimentale permetterà infatti di analizzare i comportamenti degli utenti in prossimità del capolinea della metropolitana, anche in relazione al fatto che in questo momento non si possono considerare gli effetti della realizzazione del parcheggio sotterraneo di interscambio che consentirà il ritorno del mercato sulla superficie della piazza.

La sosta a pagamento entrerà in vigore solo dopo che saranno stati adeguati i sistemi di esazione delle tariffe ed eseguiti i necessari interventi sulla segnaletica stradale, e previa adeguata comunicazione agli utenti rispetto all’effettiva entrata in vigore delle tariffe medesime.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità