Seguici su

Trasporti

La priorità ai semafori di tram e autobus ha permesso agli utenti di risparmiare 83mila ore di viaggio

Tempo risparmiato per chi utilizza i mezzi pubblici. Grazie alla priorità semaforica di tram e bus, infatti, si sono risparmiate ben 83mila ore di tempo

Pubblicato

il

Il tempo, così sfuggente al giorno d’oggi, si può risparmiare anche viaggiando sui mezzi pubblici. Anzi, in particolare viaggiando sui mezzi pubblici. Lo sanno bene tutti coloro che spesso, per andare e tornare dal lavoro, si trovano imbottigliati nel traffico urbano, in coda sulla tangenziale e così via. A confermare che la scelta dei mezzi pubblici può essere in molti casi vincente, sono i risultati ottenuti con la priorità semaforica.

Il tempo di viaggio risparmiato

Secondo quanto appurato dalla commissione Smart City, in base al sopralluogo fatto in questi giorni presso la Centrale di 5T (la società che gestisce i servizi legati alla mobilità, alla gestione del traffico e al controllo tecnologico degli impianti), è emerso che sono ben 83mila le ore di viaggio risparmiate dagli utenti di tram e bus GTT nel 2018. Tutto questo, si legge, grazie alla priorità semaforica.

La priorità semaforica

Si tratta di un servizio che permette di garantire ai mezzi pubblici di avere il semaforo verde quando si trovino ad attraversare un incrocio. L’obiettivo è quello «di aumentare la velocità commerciale del trasporto e ridurre i tempi di percorrenza con evidenti vantaggi per l’utenza», riporta la Città di Torino. Nel capoluogo piemontese questa priorità ai semafori è stata inizialmente adottata sulle linee 3,4,9 e 10, con una copertura del 90%. Per fare un esempio, con la linea 4 – nella tratta da Falchera a Mirafiori – si è permesso di percorrere i 16 km tra un punto e l’altro in 60 minuti anziché 70, con un risparmio a tratta di 10 minuti.

Le altre priorità semaforiche

A partire dal 2007, Città di Torino, Gtt, 5T e Iren hanno reso possibile l’estensione della priorità semaforica anche sulla linea 15, cosa che ha permesso di risparmiare 4 minuti per direzione e ottenere un incremento della velocità del 14%. Sulla linea 16, invece, si sono risparmiati 5 minuti per direzione con un incremento del 16% della velocità. Infine, a partire dal 2018, è stata introdotta la priorità semaforica anche su alcune linee di bus: la linea 2 e la 18. La priorità al semaforo per queste due linee è in fase di completamento, mentre per la linea 68 si è coperto il 90% di tutta la tratta. Per la linea 13 è già in programma la priorità semaforica nel tratto di via Po.

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità
Pubblicità