Degrado, tossicodipendenti e ora persino nomadi. In Lungo Dora Napoli la situazione è disastrosa. Silvio Magliano: «bisogna intervenire subito»

I commercianti non si arrendono, ma è ora di prendere provvedimenti: «la Giunta faccia sentire la sua voce»1 min


4 shares

TORINO – È giunto il momento di dare risposte ai residenti e ai commercianti che non si arrendono al degrado in Lungo Dora Napoli – spiega, in una nota Silvio Magliano – Capogruppo Moderati del Consiglio Comunale Torino. «Ne ho suggerite alcune poco fa in Commissione».

Ora anche i campi nomadi (come se non bastasse il resto)

Al degrado, allo spaccio e ai bivacchi di ubriachi e tossicodipendenti ora, in lungo Dora Napoli, si stanno aggiungendo anche i primi camper di nomadi. Urgono soluzioni. Anche perché la situazione in zona sta peggiorando anche rispetto a quella – già molto negativa – del passato.

La giunta faccia sentire la sua voce

Le mie richieste: primo, la Giunta faccia sentire la sua voce al Tavolo della Sicurezza e cerchiamo di ottenere una maggiore presenza di agenti. Secondo, si intervenga subito per evitare che si crei in zona un campo nomadi abusivo (ci sono già le prime avvisaglie). Terzo: evitiamo, mantenendo ed eventualmente incrementando il numero di cestini, che la situazione relativa alla carenza di pulizia peggiori quando entrerà in vigore il regime di raccolta differenziata. Quarto: organizziamo al più presto in zona, come da me richiesto in Commissione, un sopralluogo di Commissione e di Giunta, in una fascia oraria significativa.

Proposte inutili

Altre proposte, come la creazione dell’ennesimo e superfluo comitato, mi sembrano assolutamente inutili. Piuttosto si prenda in considerazione la rimozione dei gradoni del Ponte Carpanini (che sarebbe, peraltro, una sconfitta dal punto di vista istituzionale). Quei cittadini e quei commercianti che non solo non si arrendono al degrado, ma ci mettono del loro – con l’impegno e con gli investimenti economici – per arginarlo, devono essere sostenuti e aiutati dalle Istituzioni. Faccio notare, anche a fronte di certe storture burocratiche, che la resa di queste persone e di questi imprenditori significherebbe la caduta dell’ultimo presidio di legalità nella zona. E le conseguenze le pagherebbero tutti. Città di Torino per prima, conclude Magliano.


Ti piace? Condividilo con i tuoi amici

4 shares

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qual'è la tua reazione?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win
Scegli il formato
Immagine
Carica Foto o GIF
Elenco di classifiche
Chiedi voti per scegliere la lista migliore
Quiz personali
Aggiungi una serie di domande che rivelano lati nascosti della personalità
QUIZ
Aggiungi una serie di domande che verificano quanto ne sanno gli utenti di Torino Fan su determinati argomenti
Sondaggio
Vota per dire la tua opinione
Storia
Testo formattato con possibilità di incorporamenti e immagini
Lista
Il classico Internet Listicles
Conto alla rovescia
Il classico internet countdown
Meme
Carica la tua immagini e costruisci un meme
Lista Aperta
Invia il tuo articolo e vota per la migliore presentazione
Video
Inserisci video da Youtube, Vimeo or Vine Embeds
GIF
Carica una GIF animata
Audio
Inserisci Soundcloud or Mixcloud Embed