Seguici su

Eventi

La Miniera del Diavolo: tavola rotonda e mostra archeo-mineraria

Un viaggio nella misteriosa e affascinante Miniera del Diavolo. Dal 5 settembre 2020

Pubblicato

il

Miniera del Diavolo

Era l’alba del duemila, o giù di lì , quando si svolse quella che ormai è diventata un mito trascorso.
L’affascinante manifestazione Acò d’isi (Cose di qua) , in quel di Monterosso Grana (Cuneo) e come tutte le cose belle è durata poco.

Quando si dice il destino

In una di quelle , purtroppo, poche edizioni – forse la prima – esponevo delle fotografie riguardanti alcune incisioni rupestri (coppelle) riscontrate in valle. Ebbene, fu in quell’occasione che il buon destino mi fece conoscere Nuciu (Ferrero Giuseppe) di Pradleves.
Abilissimo cacciatore ma, soprattutto, profondo conoscitore del suo territorio e delle sue origini. Radici di cui aveva il massimo rispetto.
Come aveva massimo rispetto per le secolari tradizioni, le storie e i segreti locali. Un ottimo “magister loci” – maestro del suo luogo.

La Miniera del Diavolo

Nuciu mi raccontò della leggendaria Meno del Diau – la miniera del diavolo. Un pertugio posto su un ripido fianco del monte Caire , sovrastante l’abitato di Pradleves. Un budello creato dall’uomo per l’avida ricerca di metalli preziosi nel tempo inquieto del Medioevo. E mi fece da guida portandomi a scoprire tale fascino.
Dopo più di un decennio da allora questo raro sito è stato accuratamente indagato da specialisti e studiosi e ne hanno prodotto un’ interessantissima pubblicazione che resterà testimone nella storia archeo mineraria italiana.

Una mostra dedicata

Grazie alla sensibilità e disponibilità della Fondazione Filatoio Rosso, da sabato 5 settembre 2020 sarà visitabile una mostra dedicata all’attività di ricerca archeo mineraria nel territorio piemontese, a cura dell’AIPSAM-Il Patrimonio Storico Ambientale in collaborazione con la Sopraintendenza Archeologica del Piemonte, in cui sarà anche presente la Mena del Diaou .
Nella stessa giornata si svolgerà ,sempre al Filatoio Rosso, una Tavola Rotonda di grande interesse, dedicata a Piergiorgio Rossetti valido docente e ricercatore dell’Università di Torino, purtroppo scomparso di recente è che aveva partecipato attivamente allo studio della meno.

[zombify_post]

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *