Seguici su

Cronaca Live

Quando dei ragazzini si sentono autorizzati ad augurare la morte al Sindaco della propria città

E’ ormai il peggiore dei far west la rete e probabilmente il comportamento degli adulti online non è un buon esempio per i ragazzini.

Pubblicato

il

E’ domenica sera.
A Torino e in tutto il Piemonte sono state giornate difficili per via delle lunghe piogge. Però ormai, per fortuna, il tempo sta migliorando e da tutte le istituzioni arriva un chiaro segnale che il peggio è passato.
E’ con questo spirito che un Sindaco, ormai davanti al computer, decide di confermare con un messaggio social, che l’indomani le scuole sul suo territorio sarebbero state regolarmente aperte.

Scuole aperte, messaggi di morte al Sindaco

Le risposte dei tanti sbarbatelli online non si fanno attendere e hanno il poco piacevole messaggio “Tua mamma morta” oppure “Dovevano abortirti” o ancora “Sei il capo della camorra” e altre colorite espressioni auguranti la morte più o meno violenta del Sindaco e dei suoi parenti di vario grado. Perchè lunedì sarebbero andati a scuola.
Dei ragazzetti davanti a un computer hanno ritenuto un’ottima idea scrivere in risposta a un educatissimo e per altro piuttosto ovvio post del proprio Sindaco, con “Tua mamma morta.” Tanto è successo a Moncalieri.

Il Sindaco di Moncalieri non sporge denuncia, fa di meglio

Il Sindaco, dopo essersi preso un attimo per riflettere, ha deciso di non sporgere denuncia, perché, come lui stesso dice, non è quello il suo compito, ma vorrebbe fungere da modello ed esempio per questi ragazzini e non impartire lezioni di comportamento. Lo stesso si mette inoltre in gioco, invitando chi lo ha insultato, a mettersi a confronto diretto con lui, sulle scelte che ogni giorno fa in qualità di Sindaco, ma in maniera civile.

E a noi non resta che da chiederci se forse tutto ciò non derivi dal pessimo uso dei social che fanno a volte gli adulti, insultandosi con brutalità indegne da dietro una tastiera, convinti che questo li renda irraggiungibili.
E a me lascia l’amarezza di tante brutte cose che continuamente vedo succedere online e che mi fa paura pensare siano accettate anche dalle nuove generazioni.

[zombify_post]

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità