Per la prima volta nella storia chiude il Santuario di Nostra Signora di Lourdes

Lo annuncia Monsignor Olivier Ribadeu Dumas, Rettore del Santuario1 min


3.3k shares

Mons. Olivier Ribadeau Dumas, Rettore del Santuario, ha annunciato che “Per la prima volta nella sua storia, il Santuario chiuderà ‘per qualche tempo’.” La difficile decisione di chiudere a tempo indeterminato il Santuario Mariano sui Pirenei, meta da sempre di migliaia e migliaia di pellegrini, si è resa necessaria a causa delle misure adottate in Francia per combattere e fermare il contagio da Coronavirus.

Il rischio di mettersi in viaggio

In ogni caso per la devozione alla Vergine Maria nulla cambia, anche perchè non è tempo di pellegrinaggi, vista l’impossibilità ed il rischio di mettersi in viaggio.  Va ricordato che l’11 di questo mese Papa Francesco aveva affidato la città di Roma, l’Italia e il mondo alla protezione della Madre di Dio come segno di salvezza e di speranza, con queste parole:

“O Maria,

tu risplendi sempre nel nostro cammino
come segno di salvezza e di speranza.
Noi ci affidiamo a te, Salute dei malati,
che presso la croce sei stata associata al dolore di Gesù,
mantenendo ferma la tua fede.
Tu, Salvezza del popolo romano,
sai di che cosa abbiamo bisogno
e siamo certi che provvederai
perché, come a Cana di Galilea,
possa tornare la gioia e la festa
dopo questo momento di prova.
Aiutaci, Madre del Divino Amore,
a conformarci al volere del Padre
e a fare ciò che ci dirà Gesù,
che ha preso su di sé le nostre sofferenze
e si è caricato dei nostri dolori
per condurci, attraverso la croce,
alla gioia della risurrezione. Amen.
Sotto la Tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio.
Non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova,
e liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta.

Oltre alle parole del Papa, uno spunto di riflessione per i credenti viene dal Cardinale De Donatis, che durante l’Omelia di quel giorno disse: “Siamo qui con tanta fede ma anche con tanta angoscia. Ci consola il sapere che anche il Signore Gesù ha provato l’angoscia”. 

Sostieni Torino Fan

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Torino Fan lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal
Ti è piaciuto questo articolo? Non è stato scritto dalla redazione ma da un membro della community di Torino Fan. Iscriviti anche tu, inserisci post e condividi le tue idee o esperienze con gli altri torinesi: riceverai un Buono Amazon da 25 euro

Ti piace? Condividilo con i tuoi amici

3.3k shares

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *