Da piazza Statuto a Piazza Castello – Corteo No Tav- il caso Nicoletta Dosio

Chi è d'accordo con Nicoletta Dosio, favorevole a una aministia sociale?1 min


110 shares

Ieri  si è svolta la manifestazione No Tav per dare solidarietà a Nicoletta Dosio di 73 anni  arrestata, a fine dicembre, e agli altri militanti finiti in carcere nelle ultime settimane. 3500 manifestanti (dati della Questura) sono sfilati per le vie del centro; in testa un furgone con  la scritta “Amnistia per le lotte sociali” con a bordo i principali rappresentanti del Movimento: Alberto Perino, l’attivista Marisa Meier e la consigliera regionale del Movimento 5 Stelle, Francesca Frediani.

Corteo No Tav. I presenti

Dietro il furgone, con striscioni e cartelli, erano presenti tutti i  manifestanti No Tav, miilitanti  di Rifondazione Comunista, Potere al Popolo, il partito del Carc (i Comitati di Appoggio alla Resistenza per il Comunismo), i sindacalisti dei Cub  e gli anarchici. In Piazza Castello, durante il presidio, è stato letto il messaggio dal carcere di Nicoletta Dosio e hanno preso la parola Alberto Perino e Adelmo Cervi. Perino ha affermato che “il chiudere il Tribunale ha rappresentato una repressione nell’ambito della strategia della tensione”, mentre Adelmo Cervi ha aggiunto che il sistema è ancora repressivo e che molto resta  da fare.

La posizione di Nicoletta Dosio

Qualche giorno fa Nicoletta Dosio si era mostrata contraria ad atti di clemenza nei suoi riguardi  ma, piuttosto,  favorevole a una “amnistia sociale” verso tutti coloro colpevoli di atti dovuti all’aggravamento della crisi economia come, ad esempio, l’occupazione abusiva delle case.

Il Questore

Giuseppe De Matteis, il  Questore di Torino,  ha parlato di Corteo pacifico spiegando che la preoccupazione non era certo per i manifestanti No Tav bensì per altre presenze che avrebbero potuto infiltrarsi. Ha ancora aggiunto che certamente il caso di Nicoletta Dosio, che ha rifiutato misure alternative al carcere, rilancerà il Movimento No Tav.

Il rappresentante Si Tav

Un rappresentante dei Si Tav ha affermato che é assolutamente necessario riprendere il dialogo con i  No Tav  per dimostrare  che  sarà proprio la Valsusa a trarre vantaggio dalla costruzione della Torino- Lione.

Foto Twitter/Nicoletta Dosio

Ti è piaciuto questo articolo? Non è stato scritto dalla redazione ma da un membro della community di Torino Fan. Iscriviti anche tu, inserisci post e condividi le tue idee o esperienze con gli altri torinesi: riceverai un Buono Amazon da 25 euro

Ti piace? Condividilo con i tuoi amici

110 shares

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Qual'è la tua reazione?

hate hate
0
hate
confused confused
0
confused
fail fail
0
fail
fun fun
0
fun
geeky geeky
0
geeky
love love
0
love
lol lol
0
lol
omg omg
0
omg
win win
0
win
Scegli il formato
Immagine
Carica Foto o GIF
Storia
Testo formattato con possibilità di incorporamenti e immagini
Video
Inserisci video da Youtube, Vimeo or Vine Embeds
Meme
Carica la tua immagini e costruisci un meme
Sondaggio
Vota per dire la tua opinione
QUIZ
Aggiungi una serie di domande che verificano quanto ne sanno gli utenti di Torino Fan su determinati argomenti
Quiz personali
Aggiungi una serie di domande che rivelano lati nascosti della personalità
Lista
Il classico Internet Listicles
Elenco di classifiche
Chiedi voti per scegliere la lista migliore
Conto alla rovescia
Il classico internet countdown
Lista Aperta
Invia il tuo articolo e vota per la migliore presentazione
GIF
Carica una GIF animata
Audio
Inserisci Soundcloud or Mixcloud Embed