Confintesa Sanità invia denuncia all’ispettorato del lavoro: bisogna tutelate gli operatori sanitari

Troppi operatori sanitari infettati da Covid-19. I medici possono essere fonte di infezione per molti pazienti: tutto il personale deve essere sottoposto a tamponi. La denuncia di Confintesa Sanità1 min


3.6k shares, 1 point

L’art.7 del DECRETO-LEGGE 9 marzo 2020, n. 14 dispone che Confintesa Sanità Torino non può esimersi dall’esprimere il più assoluto dissenso rispetto ai contenuti dell’art. 7, e a tal proposito sta presentando opportuni emendamenti in sede parlamentare. Il dissenso è legato al notevole aumento del rischio clinico, per il lavoratore e per i pazienti, data la grave e persistente carenza di DPI, di tamponi e il colpevole ritardo nell’eseguire e processare gli stessi.

La richiesta di Confintesa Sanità

Abbiamo chiesto agli ispettori di verificare che vengano:
–  forniti di adeguati DPI (in particolare maschere FFP2, guanti, visiere e sovracamici), in quanto all’interno delle Strutture Sanitarie oramai non è più possibile discernere chi è stato esposto da chi no. I medici e gli infermieri potrebbero diventare fonte loro stessi di infezione, per cui negli altri setting deve essere obbligatorio indossare mascherine fp2, guanti e visiere.

– Che venga abolito immediatamente il divieto, che alcune ASL/ASO hanno imposto, di indossare le mascherine negli spazi comuni e venga altresì imposto perlomeno negli spazi comuni dei reparti.

– Che il personale esposto si sottoponga obbligatoriamente a tampone, eventualmente dopo 72 ore di isolamento fiduciario, e che il risultato sia prontamente disponibile (5-7 ore). Il ritardo sia nell’esecuzione che nella processazione del tampone ha risvolti colposi, poiché favorisce il contagio.

In caso contrario, alla luce delle ulteriori misure restrittive decise dal Governo, i Presidi Ospedalieri diventeranno l’unica area di contagio del paese, anziché di cura.

Di fronte a questo fenomeno che costringe  molti reparti  a chiudere, si impone una riflessione seria sul fatto che qualcosa non ha funzionato nella protezione del personale.  

Il segretario di Confintesa Sanità funzione pubblica Lippo Francesco sull’argomento dice che è illogico, infatti, proteggere a un basso livello il personale sanitario esistente, già formato e con esperienza, e poi fare i bandi di assunzione urgenti di nuovo personale neo laureato e inesperto.
Sono già troppi gli operatori sanitari infettati da Covid 19 le mascherine idonee scarseggiano in corsia ci vogliono le fp2/3.

Abbiamo chiesto che tutto il personale sanitario venga sottoppsto a tamponi per verificare il contagio da Covid 19 e che vengano forniti i presidi idonei.

Sostieni Torino Fan

Caro lettore, da settimane i giornalisti di Torino Fan lavorano senza sosta per fornire aggiornamenti puntuali ed attendibili sulla emergenza CoronaVirus. Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento straordinario. Grazie!

PayPal
Ti è piaciuto questo articolo? Non è stato scritto dalla redazione ma da un membro della community di Torino Fan. Iscriviti anche tu, inserisci post e condividi le tue idee o esperienze con gli altri torinesi: riceverai un Buono Amazon da 25 euro

Ti piace? Condividilo con i tuoi amici

3.6k shares, 1 point

0 Comments

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *