Seguici su

Novita

Apre una nuova moschea in zona Parco Dora, gestita da giovani di seconda generazione

I propositi sono fra i più multiculturali e d’accoglienza: voi cosa ne pensate?

Pubblicato

il

C’era una volta una palma, in un cortile di una vecchia officina abbandonata. Vicino c’è una Chiesa Cattolica, ma questo sembra sia stato solo un incentivo. Siamo a Torino, in pieno Parco Dora, tra Via Aquila e Corso Umbria e aprirà una nuova moschea, centro di preghiera per i giovani e per la grande comunità islamica della zona.

I preparativi per l’inaugurazione della nuova moschea

Probabilmente era anche l’ora che riuscissero a realizzarla, così da spostare location per le giornate di preghiera, di solito organizzate sotto l’ampia tettoria dell’ex acciaieria. C’è da ammettere che i preparativi per l’inaugurazione sono notevoli. Ci sarà l’Assessore Comunale alle Pari Opportunità, la vicedirettrice del Politecnico, una rappresentanza per l’Università, è stato invitato anche l’arcivescovo che ha dovuto declinare, perché purtroppo impegnato nelle Cresime. Oggi si terrà l’incontro col vicino parroco che si dice ben felice di accoglierli.

Gestito da giovani islamici

Il centro di preghiera, dagli interni davvero notevoli, fra stucchi e vetri colorati, sarà gestito da giovani islamici di seconda generazione e promettono che appena possibile miglioreranno anche l’aspetto esterno.

«Dal punto di vista della bellezza consideriamo la moschea 2.0: via dai soliti garage, con i trasporti comodi, vicina ai centri commerciali. Qui siamo vicini al centro e siamo vicini a una Chiesa, un segno per il percorso che c’è e ci sarà sempre più nei rapporti tra cittadini. E con la città condividiamo l’idea che si debbano valorizzare le periferie, impegnarsi per migliorarne la vivibilità», spiega Walid Bouchnaf, portavoce della Moschea La Palma, aderente alla Federazione Islamica del Piemonte (Confederazione Islamica Italiana).

Nuova Moschea a Torino, cosa ne pensate?

L’iniziativa ha sicuramente un respiro multiculturale, ma voi come la pensate? Trovate che sia una minaccia il lasciare che si creino questi centri di preghiera in giro per la città? O la vivete come il giusto progredire di una convivenza che, per quanto a volte forzata, deve imparare a funzionare?
O ancora: detestate che esista anche solo l’idea di una loro moschea qui, magari nel vostro stesso quartiere? Scrivete la nostra opinione utilizzando il modulo sottostante.

[zombify_post]

Tu cosa ne pensi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pubblicità
Pubblicità

Facebook

Pubblicità